Cinque nuovi casi di Covid nel salernitano: due in città

Il Coronavirus continua a preoccupare. Nella giornata di ieri, 5 sono i nuovi casi di contagio in provincia di Salerno. Nello specifico, due nuovi casi di contagio si sono verificati anche nella città capoluogo: si tratta di un uomo di Cappelle che lavora presso un caseificio di Mercatello, zona orientale della città e di un uomo che sarebbe entrato in contatto con il barista risultato positivo al Carmine. L’uomo residente a Cappelle ha scoperto di essere positivo al virus dopo essersi recato al Ruggi d’Aragona, a causa di un lieve stato febbrile. L’uomo questa mattina dovrebbe essere trasferito all’ospedale Scarlato di Scafati, uno dei pochi centri Covid rimasti aperti. L’Asl ha provveduto a ricostruire la rete di contatti di entrambi i nuovi positivi per sottoporli a tampone: i risultati dovrebbero arrivare entro questa mattina. Un nuovo caso anche ad Angri, come annunciato dal sindaco Cosimo Ferraioli nel pomeriggio di ieri. Si tratta, stando a quanto ha riferito il primo cittadino, di un caso asintomatico. Solo lo scorso 17 giugno il primo cittadino aveva annunciato la guariglione dell’ultimo paziente ancora positivo al virus ed Angri era dunque città Covid free. «A quasi un mese dopo registriamo un nuovo caso positivo, ora bisognerà applicare il protocollo che è stato disposto per lui e la famiglia, quello dell’isolamento e di effettuare i tamponi a tutti i contatti più stretti», ha dichiarato il sindaco Ferraioli. Un nuovo caso di Covid anche a San Valentino Torio: anche in questo caso si tratta di un uomo asintomatica, non originario ma domiciliato, che sta bene: «Cari concittadini, mi corre l’ obbligo di avvisarvi che abbiamo un nuovo caso di Coronavirus sul nostro territorio comunale – ha detto Strianese – Ho avuto comunicazione dall’Asl di competenza che un nostro concittadino è risultato positivo. E’ totalmente asintomatico e sta bene». E’ stato disposto per lui e la famiglia l’isolamento domiciliare e oggi saranno effettuati i tamponi a tutti i suoi contatti piu’ stretti. «Non creiamo allarmismi ma nello stesso tempo non abbassiamo la guardia. Nei luoghi chiusi indossiamo la mascherina, ed anche in tutti i casi in cui non e’ possibile mantenere la distanza. Buon pomeriggio a tutti voi», ha detto ancora il primo cittadino, spiegando che l’uomo è ricoverato a Mercato San Severino. Nuovo caso anche a Vallo della Lucania: si tratta di una 81enne di Acquavella, nel comune di Casal Velino, trasportata al San Luca. Dalla direzione sanitaria fanno sapere che la donna era già in isolamento e che comunque sono stati sottoposti a tampone i sanitari del reparto di medicina generale. È stata ricostruita la rete dei contatti. La donna abita da sola assistita da una badante moldava arrivata in Italia dieci giorni fa. Sono stati eseguiti i tamponi a tutti i contati della prima fascia mentre per i contatti non stretti, di seconda fascia, i tamponi saranno effettuati questa mattina. Nonostante ciò, l’Unità di Crisi della Regione Campania parla di 0 casi su tutto il territorio regionale. Intanto con molta dicrezione cè stata -secondo alcune fontiuna riunione a Napoli. Presenti con Coscioni anche i Dg della Regione. Sul tavolo la possibilità di riapre i centri Covid. A Salerno significherebbe riaprire ai malati di Coronavirus l’ospedale Da Procida.