Ciarambino (M5s), De Luca è nervoso e offende

Scritto da , 20 novembre 2015
image_pdfimage_print

“Il presidente abusivo De Luca prima di parlare del M5S dovrebbe sciacquarsi la bocca e contare, se ne è capace, fino a cento”: così Valeria Ciarambino, capogruppo del M5S. “Ormai sparare a zero sul M5S è diventato il suo passatempo preferito. Comprendiamo che il governatore cominci ad essere un po’ nervoso, perché per la prima volta si trova di fronte a una vera opposizione – sottolinea – e il suo potere ha un equilibrio precario, come dimostrano i continui conflitti all’interno della sua stessa maggioranza”. “Qui chi è ‘profondamente disgustato’ sono i cittadini campani costretti quotidianamente a sentirsi raccontare menzogne da un presidente dedito a praticare uno sport molto in voga – nella prima repubblica di cui egli risulta essere un esponente di spicco- alzare il tono degli attacchi per nascondere le sue vergogne e scappare a gambe levate pur di non chiarire la propria posizione in Consiglio regionale”. “La vera pagina vergognosa delle istituzioni campane la sta scrivendo proprio lui, il dinosauro De Luca e la sua cricca dei amici che invece di risolvere i gravi problemi della Campania – continua Ciarambino – sono quotidianamente alle prese con i loro guai giudiziari”. “Chi ha offeso le istituzioni – spiega – non sono stati i consiglieri del M5S che lunedì scorso hanno occupato il Consiglio per difendere a ogni costo la dignità delle istituzioni infangate da De Luca ed impedire il suo golpe sull’acqua pubblica. Ma lo sceriffo con bugie confezionate ad arte ed un esercito di ‘signor si’continua a gettare discredito sulla terza regione d’Italia”. “De Luca parla a vanvera di ‘correttezza istituzionale’ proprio lui che con il suo fare arrogante e offensivo, i suoi comportamenti omissivi, la sua condanna in primo grado, i ricorsi a raffica contro la legittima e costituzionale legge Severino tenta di stare a galla a tutti i costi , pur sapendo di essere un presidente abusivo”. ” I consiglieri del M5S non sono i portatori della verità assoluta – conclude Ciarambino – ma sicuramente non raccontano bugie ai cittadini, non scappano, non si nascondono, non hanno bisogno di legali di grido e di scappatoie dalla legge. Fortuna che c’è il comico Maurizio Crozza, almeno una volta a settimana si ride invece di piangere”

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->