Chiara Natella: “Fiera del Crocefisso Ritrovato? Forse a settembre”

Scritto da , 21 Aprile 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

La scorsa settimana presidente del Consiglio Mario Draghi, nel corso di una conferenza stampa con il ministro della Salute Roberto Speranza ha annunciato la roadmap delle riaperture in Italia. Riaperture che si avranno dal prossimo 26 aprile e che riguarderanno in particolar modo le regioni a fascia gialla e qualcosina anche per le regioni in fascia arancione. Un “rischio calcolato”, come lo ha definito Draghi durante la presentazione delle date di apertura delle attività fermate dalla pandemia di Covid-19 in questi lunghi 15 mesi. Aperture che riguardano palestre, ristoranti, bar e fiere ed eventi. Queste ultime due categorie potranno ripartire dal prossimo primo luglio. Nel ordine delle riaperturepreviste dal governo il via come detto si avrà nelle zone gialle il 26 aprile, quando i bar e i ristoranti, potranno tornare a far sedere i loro clienti ai tavoli ma soltanto all’aperto, e potranno restare aperti anche la sera, così come teatri, cinema e spettacoli sia in spazi esterni che al chiuso con limite di capienza. Dal primo maggio si ricomincerà anche con gli eventi sportivi agonistici, e dal primo giugno con la riapertura delle palestre fino, come abbiamo detto alle fiere e agli eventi, ed anche ai parchi termali e gli stabilimenti balneari. A Salerno la notizia viene accolta in maniera positiva da Chiara Natella, direttrice artistica della Bottega San Lazzaro, che da 15 mesi attende il momento buono per mettere in atto la trentesima edizione della Fiera del Crocefisso Ritrovato… “Stiamo valutando il da farsi – spiega Chiara Natella – da tempo speravamo di poter fare la trentesima edizione della nostra fiera entro la fine di quest’anno. Ma non sapevamo se fosse possibile. Ora ovviamente abbiamo una piccola certezza in più. Ma non vogliamo farci illusioni, perchè sappiamo bene che la situazione potrebbe modificarsi in qualsiasi momento. Infondo il Governo ha detto che le fiere si potranno fare solo nelle regioni gialli, quindi la prima cosa dobbiamo aspettare che la Campania passi in zona gialla, e poi ovviamente potremmo anche ipotizzare una data. Diciamo che siamo orientati per il mese di settembre, ovviamente stiamo studiando una forma ridotta della fiera, per evitare assembramenti e confusione che comunque anche se in zona gialla non si possono e non di devono verificare fino a quando la campagna di vaccinazione non sarà completata”. Nel frattempo, Chiara Natella è impegnata anche nella programmazione dell’edizione 2021 del Barbuti Teatro Festival… “Al cartellone dei Barbuti stiamo già lavorando, abbiamo tantissime novità in cantiere, qualcuna è stata anticipata nel vostro programma da Antonella Iannone, e riguarda una settimana dedicata alla danza, con tante compagnie che saranno nostre ospiti. Ma poi ci saranno ancora altre novità. Sarà una bella rassegna e speriamo di riuscire così a far distrarre un po’ le persone, che hanno davvero bisogno di staccare dalle brutte notizie che sentiamo ogni giorno”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->