Centro vaccinale a Matierno, segnaletica flop e caos: la denuncia di Gigi Vicinanza

Scritto da , 18 Aprile 2021
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

“Ho ricevuto alcune foto dalla presidente dell’associazione Help Tutela e Sostegno dei Consumatori, Nadia Bassano, e rappresentano l’emblema della politica che gioca ad improvvisare. Innanzitutto, c’è una grave lacuna nella segnaletica che porta al nuovo hub vaccinale del Centro Polifunzionale di Matierno”. Parla così Gigi Vicinanza, sindacalista della Filp Cisal dopo le segnalazioni in merito ai disservizi che si stanno verificando presso l’Hub di Matierno. Infatti già sulla strada principale della frazione collinare di Salerno, precisamente in via degli Etruschi, inizia il caos di auto, che non sanno dove dirigersi per arrivare in viale Bottiglieri. Le indicazioni ci sono, ma cominciano a metà, con gli automobilisti costretti a fermarsi all’inizio delle prime attività commerciali per chiedere informazioni ai passanti. Così il traffico si paralizza, bloccando un intero quartiere. Ma, la principale problematica, è la mancanza di posti auto. Esiste un parcheggio, realizzato proprio in virtù del nuovo edificio che oggi ospita il centro vaccinale; tuttavia, la segnaletica non lo evidenzia, anche perché la parte nuova dell’area di sosta è ancora chiusa. “In questa parte del parcheggio vi è addirittura una scala di collegamento che porterebbe direttamente all’ingresso dell’hub, agevolando residenti e vaccinandi, ma risulta ancora inspiegabilmente chiusa a diversi giorni dall’inaugurazione. Per concludere, a fare la fila all’esterno del centro vaccinale, ci sono centinaia di persone, la maggior parte anziane, che oltre a subire questi disagi, si ritrovano a dover aspettare per ore il proprio turno -ha aggiunto il sindacalista – Non bastano le rassicurazioni di chi parla di provvedimenti imminenti per limitare i disagi. Chi ha pensato ai locali di Matierno per il nuovo centro vaccinale, doveva giocare d’anticipo sulla logistica, ma purtroppo questa amministrazione comunale ci ha insegnato che sulla sicurezza lascia molto a desiderare”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->