C’è l’ok della Conferenza Stato Regioni: la Scuola Medica Salernitana è ad un passo

Roma sorride alla Facoltà di medicina, ora si aspetta Monti. La Conferenza Stato Region ha dato parere favorevole al decreto del Ministro dell’Istruzione e del Ministro della Sanità, per l’autorizzazione alla realizzazione della Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona – Scuola Medica Salernitana. ‹‹La conferenza è andata bene – ha commentato il rettore dell’Università degli studi di Salerno Raimondo Pasquino – hanno preso atto del decreto, ora dobbiamo aspettare solo il Dpcm, decreto del presidente del consiglio dei ministri, in seguito l’Azienda ospedaliera universitaria sarà formata››. Gli studenti non potevano che essere soddisfatti del traguardo raggiunto, Nicola Virtuoso, uno dei rappresentanti degli studenti commenta: ‹‹Siamo molto felici, la nostra odissea di questi mesi sembra essere giunta alla fine. Continuiamo a mantenere lo stato di allerta, ma confidiamo nella firma del Dpcm, dal presidente del consiglio Mario Monti, prima del termine di questa legislatura››. Una lunga vicenda che è durata per tre anni: ‹‹Ora che il risultato sta per essere raggiunto – continua il rettore – dobbiamo pensare al percorso che abbiamo fatto in questi tre anni. La determinazione che hanno messo gli studenti è qualcosa da premiare e da sottolineare, poi naturalmente c’è stata l’apertura del presidente Caldoro, dei dottor Trombetti, Morlacco, senza dimenticare i Ministri Balduzzi e Profumo. Il festeggiare lo lasciamo ad altri, noi siamo per la politica del fare, e della programmazione che porta risultati, anche se a volte rallentati da chi non ha capito che l’entrata dell’Università al Ruggi porterà solo vantaggi››. Una firma e poi il sogno di molti diverrà realtà, ancora poco il tutto è distante un consiglio dei ministri, come ricorda il rappresentate degli studenti:‹‹Speriamo, anzi sappiamo che ci sarà un consiglio dei ministri da qui ad un mese, e in quel momento sarà firmato anche il Dpcm. Siamo soddisfatti anche per l’incontro che si tenne il 19 dicembre a Roma, in quell’occasione i Ministri Balduzzi e Profumo oltre ad impegnarsi per completare gli atti per l’istituzione dell’Azienda ospedaliera Universitaria, si complimentarono con noi, perché l’Università di Salerno è la più virtuosa del Sud Italia››. Una battaglia difficile e in alcuni momenti è stato come combattere contro dei mulini a vento, ma gli aspiranti comici bianchi non si sono mai arresi: ‹‹Siamo sempre stati uniti – commenta Nicola – anche quando a metà ottobre le acque si fecero scure e pericolose, in quei giorni sembrava che tutto stesse per svanire. Iniziarono a girare voci su una delocalizzazione della facoltà a Napoli, ma noi non abbiamo mai preso in considerazione queste voci. E ora dobbiamo che tutto sta per diventare realtà non possiamo non ringraziare chi ci è stato sempre vicino, un grazie enorme va alle nostre famigli e al Rettore››. Solo una firma e poi il sogno realtà diverrà…