Cavese, col Grottaglie si gioca sabato a Mugnano a porte chiuse

Scritto da , 6 Maggio 2015
image_pdfimage_print

CAVA DE’ TIRRENI.  Ultima giornata in esilio e a porte chiuse per la Cavese di mister Agovino. Il club metelliano dovrà scontare la prima delle tre giornate di squalifica dello stadio Lamberti in occasione dell’ultima giornata di campionato. La Cavese affronterà il Grottaglie sabato 9 Maggio presso lo stadio Comunale “A. Vallefuoco” di Mugnano di Napoli con inizio alle ore 15:30. Il match, come da decisione del giudice sportivo, si diputerà a porte chiuse. Un finale amaro, insomma, per i tifosi della Cavese che non potranno salutare la propria squadra. Una squadra che, considerate tutte le difficoltà incontrate nella stagione, dalle penalizzazioni ai mancati pagamenti degli stipendi fino al disimpengno dell’attuale proprietà, ha disputato una grande stagione. Il sogno play off è sfumato solo domenica scorsa in quel di Potenza, ma senza i punti di penalizzazione il campionato della cavese sarebbe stato ben differente. In ogni caso ora resta da affrontare l’ultima sfida stagione contro un Grottaglie che, dopo la sconfitta casalinga di domenica scorsa contro la Scafatese, è aritmenticamente retrocesso in Eccellenza. Sicuramente mister Agovino darà spazio a quei calciatori che fin qui hanno trovato meno spazio. Inevitabile e logico turn over quindi.  il mister dei pugliesi Pizzonia e i centrocampisti De Luca e Danese. Nessuna squalifica per gli aquilotti: in diffida per il terzo giallo Napoli e Platone che vanno ad aggungersi a Palumbo e a Della Corte. Un eventuale cartellino giallo costrignerebbe questi calciatori a saltare il primo incontro della prossima stagione.  Discorsi futuri, tutto da verificare, anche perché una volta affrontato il Grottaglie, la Cavese inizierà a giocare la partita più importante. Quella societaria.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->