Cavese 17enne morì al Ruggi: chiesto rinvio a giudizio per Enrico Coscioni

Scritto da , 8 Aprile 2021
image_pdfimage_print

Enrico Coscioni rischia il processo per la morta della 17enne cavese deceduta dopo un intervento chirurgico all’ospedale Ruggi di Salerno nel settembre del 2019. Il primario di Cardiochirurgia – nonchè consigliere per la Sanità del governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, e presidente dell’Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari nazionali   insieme al collega chirurgo Antonio Longobardi, è imputato in concorso di omicidio per colpa medica. Per il pm i due camici bianchi contribuirono alla morte della paziente per negligenza, imperizia ed imprudenza.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->