Castori: «Abbiamo perso una gara assurda»

Scritto da , 27 Settembre 2021
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

E’ amaro Fabrizio Castori al termine del match della Salernitana contro il Sassuolo che ha segnato la quinta sconfitta in sei partite di campionato. Il tecnico granata se la prende soprattutto con la sfortuna, fattore a suo modo di vedere che ha impedito ai suoi di portare a casa un risultato positivo dal Mapei Stadium: «Abbiamo fatto una grande partita -esordisce Castori in sala stampa- non abbiamo finalizzato tutto quello che abbiamo prodotto, anche per un pizzico di sfortuna. la prestazione c’è stata, ci è mancato solo il gol, il Sassuolo l’ha fatto, noi no. Si è perso una partita assurda -aggiunge il trainer della Salernitana- siamo andati a prenderli nella loro metà campo, abbiamo battuto otto calci d’angolo tenendo un atteggiamento molto aggressivo andando ad attaccarli alti». Nonostante il misero punticino in classifica Castori non perde l’ottimismo: «Siamo cresciuti, stiamo migliorando però è brutto perdere partite come questa, la sconfitta è immeritata perchè la squadra ha giocato, ha creato ed è mancata solo la fortuna. Penso alla respinta sulla linea dopo il colpo di tacco di Bonazzoli o l’occasione capitata a Simy nel finale. Sinceramente abbiamo fatto la nostra parte». Castori ha inizialmente sorpreso Dionisi cambiando modulo e schierando una retroguardia a quattro. Il tecnico granata spiega il perchè: «Abbiamo preso 14 gol in cinque partite ed oltre ad aver rettificato l’attacco andava rivista anche la difesa. Piano piano stiamo rimettendo a posto le cose ed a parte il risultato la squadra ha giocato bene. Siamo passati a quattro togliendo un centrocampista, dobbiamo solo insistere su questa strada». Sotto il profilo atletico la Salernitana ha dato segnali confortanti visto che ci ha provato fino al 96’: «Abbiamo corso più del Sassuolo fine alla fine come abbiamo fatto anche con il Verona. Potrei analizzare le partite dall’Atalanta in poi, non meritavamo di perdere quella partita e quella di oggi, mentre -continua Castori- con il Verona abbiamo pareggiato rimontando due gol. Anche oggi abbiamo aggiunto un tassello sotto il profilo del gioco, ora non bisogna disperdere quanto di buono abbiamo fatto». In chiusura Castori auspica che tutti i suoi calciatori possano finalmente raggiungere la stessa condizione per cercare di agganciare il treno salvezza: «Qualche giocatore è arrivato in ritardo e sta prendendo la condizione man mano. C’è qualcuno che invece ce l’ha già ed il ritmo di squadra al momento non è uniforme. Ad ogni modo dobbiamo cercare di concretizzare di più altrimenti -conclude Fabrizio Castori- le partite si perdono».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->