Caramanno: “Salerno sporca? Purtroppo c’è gente incivile”

Scritto da , 17 Agosto 2020
image_pdfimage_print

“Ci troviamo di fronte a gente incivile che non rispetta la collettività, con il risultato che è sotto gli occhi di tutti”. A dirlo è l’assessore all’Ambiente, Angelo Caramanno che, in questi giorni, sta cercando di trovare una soluzione a quelle che sono le micro discariche che compaiono sul territorio cittadino. «Ma non mi sembrano che siano poi molte. – avverte – Piuttosto sono le stesse, segno che ci sono dei punti critici che vanno individuati e stanati. Non possiamo nemmeno affermare che non vi siano le ammende per chi conferisce in modo errato la differenziata. Le multe ci sono eccome, ma evidentemente non bastano Nell’immediato, la soluzione è di avviare una nuova campagna di sensibilizzazione cittadina. Fermo restando che saremo duri nel momento in cui individueremo i responsabili. Per il resto, non posso che affermare che la stragrande maggioranza della cittadinanza mantiene comportamenti consoni e riguardosi, conferendo nei tempi e nei modi la differenziata. Per il resto continueremo con i vari controlli effettuati dalla Municipale. Le micro discariche non si creano perché la città non è pulita ma perché la gente abbandona i rifiuti per strada. Perché lo fa? Francamente non saprei, si dovrebbe chiedere a loro. A chi fa queste cose. E’ evidente che da qui a poco presenteremo una nuova campagna di sensibilizzazione per la differenziata. Ne abbiamo già fatta una e ci ripeteremo per riportare il necessario decoro alla città». Nell’attesa che si avvii la nuova campagna di sensibilizzazione, continueranno i controlli da parte della Municipale. «Che sono stati sempre fatti. – afferma Caramanno – Lo ripeto, gli interventi e le sanzioni finora elevate parlano fin troppo chiaro. C’è ancora qualcuno che è restio alla necessità di avere comportamenti civili. Punti critici della città che abbiamo già individuato e che a breve identificheremo i responsabili». Massima attenzione e pronti a colpire duro, con novità ulteriori che potrebbero giungere a breve. «Quello che mi auguro e che oltre alla sanzione di 500 euro si possa provvedere a denunciare penalmente queste persone che deturpano e danneggiano il nostro territorio. Necessariamente. Chi non rispetta l’ambiente e non si attiene alle regole per lo smaltimento dei rifiuti deve essere punito. Stiamo valutando di posizionare delle telecamere nelle aree che erano state trasformate in discarica, così da evitare che altri, possano tornare in quelle zone a sversare i loro rifiuti. Le telecamere ci potrebbero permettere, qualora si dovessero verificare nuovamente questi episodi, di riuscire ad identificare i responsabili”. Anche nel centro storico cittadino stiamo effettuando ogni giorno controlli mirati ad identificare coloro che abbandonano rifiuti soprattutto nei vicoli».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->