Caramanno: «Non è questo il momento di abbassare la guardia»

Scritto da , 26 Luglio 2020
image_pdfimage_print

“C’è bisogno di maggiore responsabilità, non dobbiamo abbassare la guardia, essere superficiali. E’ il momento di capire che se non stiamo attenti entreremo in un vortice dal quale sarà difficile uscire”. Lancia un appello alla cittadinanza l’assessore all’Ambiente e allo Sport del Comune di Salerno Angelo Caramanno. Un invito all’uso corretto della mascherina e a mantenere il giusto distanziamento per evitare l’aumento di casi positivi sul territorio cittadino. “Purtroppo in questi giorni abbiamo notato un certo rilassamento da parte dei cittadini. Non va bene. Bisogna capire che non è ancora finito tutto. Il pericolo è ancora alle porte. Se ognuno fa la propria parte, così come è stato durante il lockdown, allora possiamo riuscire a tenere lontano questo virus. Ma ci vuole la collaborazione di tutti, è fondamentale”. I controlli continueranno anche nei prossimi giorni? “I controlli continueranno fino a quando l’emergenza non sarà finita. La polizia municipale, come tutte le forze dell’ordine e tutta l’amministrazione comunale è impegnata affinchè le regole per il contenimento della diffusione del virus vengano rispettate”. Sul fronte rifiuti, in queste ultime settimane sei impegnati nella pulizia e bonifica di diverse zone della città? “Purtroppo abbiamo individuato diverse aree che erano state trasformate in vere e proprie discariche abusive. In via Martin Luter King ad esempio, abbiamo rinvenuto un vero e proprio ‘sfratto di casa’, c’erano libri, mobili, vestiti, documenti. Ovviamente abbiamo individuato, per alcune situazioni, i responsabili, che sono stati multati. Quello che mi auguro e che oltre alla sanzione di 500 euro si possa provvedere a denunciare penalmente queste persone che deturpano e danneggiano il nostro territorio”. Pungo duro, dunque, da parte dell’amministrazione comunale? “Necessariamente. Chi non rispetta l’ambiente e non si attiene alle regole per lo smaltimento dei rifiuti deve essere punito. Stiamo valutando di posizionare delle telecamere nelle aree che erano state trasformate in discarica, così da evitare che altri, possano tornare in quelle zone a sversare i loro rifiuti. Le telecamere ci potrebbero permettere, qualora si dovessero verificare nuovamente questi episodi, di riuscire ad identificare i responsabili”. Controlli capillari anche nel centro storico? “Anche nel centro storico cittadino stiamo effettuando ogni giorno controlli mirati ad identificare coloro che abbandonano rifiuti soprattutto nei vicoletti. A via porta Rateprandi abbiamo individuato un responsabile e anche in questo caso abbiamo applicato la sanzione prevista. Il nostro è un lavoro costante, ma anche in questo caso, confidiamo nel buon senso dei cittadini. Mi auguro che capiscano che abbandonare i rifiuti per strada, non fare la raccolta differenziata, è un danno che provocano a tutta la cittadinanza”. Parlando di sport invece. Molte associazioni sportive utilizzano le palestre degli istituti scolastici per effettuare le loro attività. Come gestirà la gestione delle palestre visto che alcuni istituti dovranno utilizzarle come classi a causa della mancanza di spazi e delle nuove norme sul distanziamento degli studenti? “Anche questo è un problema che dovremmo affrontare presto. Al momento però credo che sia giusto attendere. Non sappiamo ancora come evolverà la situazione e neanche come alla fine si organizzeranno davvero tutti gli istituti scolastici. Quindi ogni decisione in merito è rimandata a settembre. “Quando le scuole riapriranno valuteremo la situazione e faremo un punto su quali e quante palestre potranno essere messe a disposizione delle varie associazioni sportive”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->