Caos e polemiche per i commercianti salernitani

Scritto da , 13 marzo 2018

Erika Noschese

E’ polemica a Salerno dopo la manifestazione tenutasi sabato e domenica in piazza San Francesco, con l’associazione Riciclando Riciclando. Scopo della manifestazione doveva essere il baratto e riciclo di oggetti destinati alla discarica ma riutilizzati e messi a disposizione degli altri. Per l’amministrazione comunale di Salerno, piazza San Francesco sarebbe stata interdetta ai mercatini per le associazioni salernitane. Dopo la manifestazione dello scorso fine settimana, infatti, diversi standisti che hanno preso parte alla passata edizione dei mercatini di Natale, stanno tentando di chiedere spiegazioni in merito dopo il “no” categorico riferito loro dall’assessore Dario Loffredo circa la loro richiesta di utilizzare la medesima area per poter esporre e mettere in vendita la loro merce. Tra l’altro, l’associazione napoletanagiunta a Salerno sembra non comparire nell’albo delle associazioni di Napoli e questo graverebbe ulteriormente sulla decisione dell’amministrazione comunale di Salerno. Nella giornata di domenica, gli organizzatorinon hanno azzardato (ufficialmente, ndr) alcuna dichiarazione sulle attività di compravendita registrate durante la due giorni di “manifestazione del riciclo”, ma ufficiosamente gli stessi organizzatori hanno riferito a cronisti presenti in piazza che le attività previste all’interno degli stand fossero di baratto e compravendita di articoli di antiquariato “pregiatissimi”, cose che – a detta dei commercianti di Salerno – non sarebbe propriamente corretta. Di baratto, infatti, non se ne è vista nemmeno l’ombra o almeno non se ne è parlato tra i vari espositori, scatenando l’ira di chi aveva richiesto la stessa piazza per le medesime finalità.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->