Cantalamessa, a Eboli sconcertante caso legato a sfruttamento migranti

Scritto da , 25 Marzo 2019
image_pdfimage_print

“Il quadro che emerge dalle indagini della Procura di Salerno, sullo sfruttamento e il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina nel salernitano, e’ sconcertante. La violazione delle regole del Decreto sui flussi, da parte di un esponente apicale del Partito Democratico di Eboli, indica una chiara responsabilita’ politica. L’area, a forte vocazione agricola, dovrebbe essere un volano per l’intera regione e invece, e’ ostaggio di individui senza scrupoli che danneggiano l’intera popolazione, residente e non, a discapito di una politica fatta di accoglienza, regole e integrazione. Siamo garantisti e ci auguriamo quindi che vengano smentite le ipotesi, altrimenti, ci troveremmo davanti all’ennesima occasione mancata per tutti i campani a firma Pd, forza di governo prima e guida della Regione poi”. Cosi’ Gianluca Cantalamessa, coordinatore della Lega in Campania, conferma l’inchiesta della procura di Salerno sul favoreggiamento dell’Immigrazione clandestina e che vede coinvolto il capogruppo del Partito Democratico nel comune di Eboli.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->