Cane impiccato per un mancato furto

Scritto da , 21 ottobre 2018
image_pdfimage_print

di Marco Califano

Non si fermano gli episodi di violenza nella periferia tra Angri e Scafati. E’ già da tempo che diversi episodi di violenza, nonché numerosi incidenti stradali, si verificano nelle strade che sono oramai abbandonate a se stesse, stando alle voci di chi ci abita. A farne le spese, questa volta, nessun cittadino, ma un cane che è stato ritrovato dai proprietari impiccato ad un albero del proprio giardino. La macabra scoperta ha lasciato sgomenti non solo i proprietari, ma l’intera comunità che abita la periferia di Angri. Ora i cittadini vogliono risposte concrete dell’amministrazione comunale, lamentando un abbandono e una non curanza di quello che accade nella periferia. L’episodio è avvenuto in via Orta Longa nei giorni scorsi. I proprietari dell’animale, una volta rientrati in casa la sera, hanno ritrovato tutti i segni caratteristici di un mancato furto. Probabilmente, infatti, i malviventi hanno dovuto darsi alla fuga prima di poter mettere a segno il colpo, sfogano la loro rabbia sul cane. Nulla infatti è stato portato via dall’appartamento, ma i segni di una intrusione nel giardino ci sono tutti. Ora sul caso indagano le forze dell’ordine. Tra le prime testimonianze si parla di 4 o 5 persone viste salire su un’auto nera che fuggiva a gran velocità, con una targa straniera. Purtroppo questo non è un caso isolato. Sono numerosi i casi di furti, violenze e incidenti stradali talvolta rivelatisi anche mortali. I cittadini chiedono interventi seri come più sorveglianza e telecamere di sicurezza per contrastare la criminalità ormai troppo diffusa. Mancherebbe, stando alle dichiarazioni di cittadini, anche gran parte della segnaletica orizzontale che potrebbe scongiurare non pochi incidenti. Ora si attendono solo risposte forti dal Comune.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->