Camper e vaccino monodose per gli operatori turistici

Scritto da , 25 Maggio 2021
image_pdfimage_print

Da martedì 25 maggio partirà la campagna vaccinale per tutti gli operatori turistici appartenenti al Distretto Sanitario 71 Sapri/Camerota. Una notizia attesa da tempo all’interno dell’intero comprensorio, meta ogni anno di migliaia di turisti che scelgono le bellezze del Cilento per trascorrere le vacanze estive. Una notizia che tutti gli operatori turistici attendevano per iniziare in sicurezza la tanto estesa stagione estiva che ormai è alle porte. Ma per dare il via alle vaccinazioni era necessario il via libera da parte della Regione Campania, arrivato nelle scorse ore. «Finalmente ci siamo, il prossimo martedì partiremo con le vaccinazioni dedicate agli operatori turistici – ha dichiarato il Direttore Sanitario dell’ospedale “Immacolata” di Sapri Rocco Calabrese – Potranno sottoporsi all’inoculazione tutti gli operatori a partire dal 18esimo anno d’età. Mentre per quanto attiene alla tipologia di vaccino sarà utilizzato il Johnson & Johnson in modo tale che sarà necessaria una sola dose per ottenere l’immunità». Si partirà dunque dal centro vaccinale presente a Palinuro e saranno 200 i primi operatori appartenenti alle diverse categorie che si sottoporranno alla somministrazione del vaccino, già inseriti nelle liste di prenotazione. Si proseguirà poi il sabato successivo con le vaccinazioni che saranno effettuate presso tutti i centri vaccinali presenti all’interno del Distretto Sanitario 71 Sapri/Camerota. Ma un’altra novità, come dichiarato dal Direttore Calabrese, riguarderà tale campagna vaccinale. Sarà disponibile un camper itinerante che farà tappa nello specifico in località Le Piane, tra Palinuro e Marina di Camerota, a Policastro Bussentino e a Sapri. A bordo sarà presente personale medico e infermieristico specializzato che attenderà tutti gli operatori turistici che intenderanno vaccinarsi. «Ottenuta questa specifica campagna vaccinale e grazie all’ausilio del Camper – ha poi continuato Calabrese – faremo in modo di vaccinare in breve tempo il più alto numero possibile di operatori turistici presenti nella nostra area di competenza». Intanto proseguono gli open day dedicati a specifiche categorie di persone e il numero delle somministrazioni è arrivato a sapere le 10.000 dosi inoculate. «Siamo molto soddisfatti dei risultati che abbiamo raggiunto – ha infine chiosato il Direttore Sanitario – anche se in alcuni Comuni ancora sono troppo poche le persone che hanno deciso di vaccinarsi».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->