«Cambia qualcosa, con un orario flessibile, da potersi organizzare anche la mattina»

Scritto da , 3 Maggio 2020
image_pdfimage_print

Pesce fresco di giornata e pizza da mangiare all’ultimo cornicione. Nel delivery food della Compagnia del Concord, i salernitani potranno gustare le specialità comodamente da casa, con la nuova ordinanza regionale, valevole da lunedì prossimo, che apre nuovi spiragli. «Cambia qualcosa, con un orario più flessibile, tanto da potersi organizzare anche la mattina. Magari con la consegna di qualche pranzo, che tra l’altro, ci era stato già richiesto dai nostri clienti più affezionati». A parlare per tutti, in nome di un’antica tradizione di conduzione prettamente familiare, è Giuseppe Martino che con Francesco e Mariano; Mariano Cuccurullo e Carmine, Francesco e Luigi Lauri, costituisce la famiglia del Concord. Operativa, al momento, il laboratorio di piazza della Concordia, con le sedi di Pontecagnano e Giovi che possono essere di nuovo disponibile nel breve tempo. «In questo momento stiamo privilegiando il laboratorio, da cui partono tutte le consegne nel rispetto della normativa vigente anticontaminazione. I piatti, ma anche le pizze, arrivano in piatti e vaschette termiche con il runner che può contare su un bauletto anch’esso termico, che mantiene costante le temperature dei cibi. A questo si aggiunge anche una certa velocità nelle consegne che fa sì che i cibi arrivino sempre caldi nelle case dei salernitani. Ci teniamo a far sì che i nostri clienti possano essere soddisfatti così come se fossero al nostro tavolo». Ma anche tanta qualità in campo, anche se il momento non lo imporrebbe. Ma è un marchio di fabbrica, e la strategia familiare non si discute, nemmeno in tempo di emergenza. «I nostri prodotti, il pescato che proponiamo quotidianamente nei nostri piatti è fresco di giornata. – riprende Giuseppe Martino – Ci teniamo, e ogni giorno ci rechiamo al mercato affinché le nostre pietanze siano appunto fresche». Risotto o scialatielli ai frutti di mare, cortecce allo scoglio e tanto altro ma soprattutto la pizza, da gustare fino all’ultimo. «Presentiamo una classica napoletana il cui punto di forza è l’impasto. – riprende Martino – Che rende il prodotto finale morbido e fragrante, come anche lo stesso cornicione». Insomma, c’è poco da restare nel piatto, con la soddisfazione della famiglia del Concord che diventa doppia. Intanto, un delivery food da onorare fino in fondo. «Siamo pronti anche all’asporto, quando ci sarà. – chiosa Giuseppe Martino – Abbiamo deciso di metterci in ballo in questa nuova esperienza per quella che è dapprima una nostra passione. Di là che sia un lavoro, che pure è una componente importante, oltre a voler ritornare a essere attivi dopo tanto stop forzato».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->