Busitalia, sindacati sul piede di guerra

Scritto da , 28 giugno 2018
image_pdfimage_print

Erika Noschese

Sindacati sul piede di guerra per il mancato finanziamento dei servizi aggiuntivi balneari in provincia di Salerno. I segretari della Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti, rispettivamente Arpino, Monetta e D’Amato, hanno scritto al sindaco Enzo Napoli, all’ingegnere Antonio Barbarino di Busitalia e alla Prefettura, esprimendo forte preoccupazione per il mancato finanziamento dei servizi provinciali aggiuntivi per il collegamento con le Vie del Mare. «L’esigenza di dare la possibilità di sviluppo al territorio ed un impulso al turismo locale sembra non interessare rispetto a logiche di bilancio che vanno tenute in considerazione», hanno dichiarato i sindacalisti, parlando di danno d’immagine “ad una città/provincia europea” che «deve puntare sul turismo come volano dell’economia del posto». Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti chiedono dunque all’amministrazione comunale di mettere in atto azioni utili alla risoluzione del problema che andrà a penalizzare turisti, cittadini e imprenditori. Si temono, inoltre, problemi di sicurezza dovuti al sopraffollamento che si verificherà sulle linee urbane dell’area interessata.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->