Bus bloccati in via Ligea, la denuncia

Scritto da , 31 luglio 2018
image_pdfimage_print

Erika Noschese

Autobus bloccati, corse saltate e tanto caos. E’ così che ieri mattina si presentava via Ligea, con non pochi disagi per i pendolari e gli stessi autisti di Busitalia che sono stati, ancora una volta, impossibilitati a lasciare il capolinea a causa della situazione caotica che ogni lunedì mattina si presenta presso il porto commerciale di Salerno, a causa delle navi per il trasporto merci che impediscono ai dipendenti Busitalia di lavorare. “Questa è via Ligea, noi autisti bloccati perchè non abbiamo lo spazio necessario per uscire dagli stalli di parcheggio con i nostri mezzi di trasporto”, lamentano alcuni autisti che, loro malgrado, si sono visti costretti a saltare corse, ancora una volta. La situazione insostenibile che si vive a via Ligea ogni lunedì mattina è stata già denunciata, proprio attraverso le colonne di questo quotidiano, circa 3 mesi fa. Da allora, nulla è cambiato, addirittura la situazione sembra peggiorare di settimana in settimana. Gli autisti, ancora una volta, lamentano infatti la discarica a cielo aperto in cui si trasforma l’area antistante il porto commerciale della città quando arrivano le navi con a bordo persone di nazionalità marocchina. Totale assenza di sorveglianza, la mancata pulizia che, non di rado, impedisce le manovre dei mezzi su gomma, avanzi di cibo, rifiuti di ogni genere e cartoni lasciati per strada, sono ancora oggi le maggiori difficoltà che i dipendenti dell’azienda salernitana che gestisce il trasporto pubblico a Salerno e provincia, lamentano da ormai diversi mesi. Senza contare, come già ampiamente denunciato, l’impossibilità di utilizzare i bagni pubblici perchè non funzionati o ridotti anch’essi a pseudo discariche. Già tre mesi fa, infatti, i dipendenti denunciavano le condizioni del bagno che non può essere utilizzato da più di due persone al giorno onde evitare allagamenti che vanno poi ad “invadere” la piazzola. Il parcheggio di via Ligea, inoltre, dovrebbe essere destinato solo ai mezzi Busitalia per facilitarli anche nelle manovre ma ancora una volta, i maggiori disagi li vivono i pendolari, costretti ad attendere per ore un autobus che non passa proprio perchè gli autisti sono impossiblitati a lasciare il parcheggio, non avendo spazio a disposizione per le manovre necessarie, soprattutto negli orari di punta. A tutto ciò va poi sommata la costante presenza di grossi tir che quotidianamente percorrono quel tratto di strada per entrare o uscire dal porto commerciale di Salerno, impedendo di fatto agli automobilisti di poter uscire dal parcheggio ed immettersi sulla strada per effettuare la corsa. Insomma, di mesi – dalla prima denuncia pubblica – ne sono passati ma, ad oggi, nessuna soluzione sembra essere stata trovata.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->