Box piazza Cavour: Andreozzi impugna il parere di Miccio

Scritto da , 11 Gennaio 2013
image_pdfimage_print

Impugnato il no della Soprintendenza di Salerno alla realizzazione dei box interrati di piazza Covur. L’Andreozzi costruzioni insomma porta Miccio in tribunale. L’impresa che avrebbe dovuto realizzare l’intervento (fortemente voluto dallo stesso sindaco Vincenzo De Luca) nel cuore del lungomare di Salerno (con la creazione di parcheggi interrati) ha impugnato l’atto dell’ultima conferenza dei servizi tenutosi a Palazzo di Città. Il ricorso è stato presentato (dall’avvocato Marcello Fortunato) al Tar di Salerno nei primi giorni dell’anno e a breve si conoscerà la data della prima udienza. L’ultimo atto della vicenda che aveva sollevato non poche polemiche anche da parte di Italia Nostra e del gruppo dei figli delle chiancarelle, nonché di parte dell’opposizione consiliare cittadina, aveva visto il no della Soprintendenza di Salerno che attraverso l’architetto Giovanni Villani, nel corso della conferenza dei servizi, aveva espresso il suo parere contrario all’opera. Pare che il vincolo (che insiste sull’area) avrebbe convinto la Soprintendenza, dapprima contraria, poi favorevole e poi perplessa, ad esprimersi definitivamente, rompendo gli indugi e fermando un cantiere che sembrava già in via di partenza. Ora sulla vicenda dovrà esprimersi il tribunale amministrativo di Salerno.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->