Box auto piazza Cavour, Manca l’accordo tra Rfi e il Comune

Scritto da , 26 Novembre 2020
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Non sarebbe ancora giunta al termine la cessione dell’area dove sorgeranno i box auto di piazza Cavour tra Rete Ferrovie Italia e il Comune di Salerno. Rfi, di fatti, ancora oggi risulta proprietario del terreno dove sono i binari a lungomare e, per cedere la proprietà all’amministrazione comunale di Salerno, avrebbe chiesto in cambio alcune stazioni della metropolitana di Salerno. Proprio in questi giorni, tra le altre cose, sono stati disposti lavori superficiali per verificare la presenza di eventuali ordigni bellici che non riguarderebbero la proprietà di Rfi. A chiedere l’intervento della commissione Trasparenza, nella giornata di ieri, il consigliere di Forza Italia Roberto Celano che avrebbe chiesto spiegazioni dettagliate agli uffici competenti, cercando approfondimenti dall’ingegnere Cantarella. Al centro della questione, infatti, la possibilità di effettuare lavori senza la cessione completa dell’area. “Cosa succede se non si raggiunge l’accordo tra Rete Ferrovie Italia e il Comune di Salerno?”, ha infatti chiesto il capogruppo al Comune degli azzurri. L’accordo non sarebbe stato raggiunto in quanto Rfi vorrebbe cedere tutta l’area, fino alla zona del Comune, e non solo il pezzo interessato dai box auto. Celano, alla commissione Trasparenza, chiede di verificare per capire come si può stipulare una concessione con un privato senza avere la proprietà effettiva di tutta l’area e non solo il diritto di superfice che, di fatti, potrebbe non bastare, nonostante l’approvazione del progetto in Conferenza dei servizi. Resta infatti da chiarire se, solo con diritto di superfice, si poteva dare in concessione l’area e stipulare il contratto per procedere con i lavori finalizzati alla realizzazione di box auto interrati. Un tentativo, quello tra Rfi e il Comune di Salerno, di trovare un accordo che va avanti ormai da diverso tempo, senza aver concretizzato nulla. La trattativa, al momento, è in essere ma il consigliere Celano chiede di far luce sulla questione di cui, verosimilmente, si occuperà proprio la commissione Trasparenza nei prossimi giorni, con il presidente Cammarota. Celano avrebbe chiesto l’atto del diritto di superfice per capire di cosa dispone effettivamente l’amministrazione comunale.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->