Borrelli: “mai più Terra dei Fuochi. La Campania vuole tornare a sorridere”

Scritto da , 1 Maggio 2015
image_pdfimage_print

Francesco Emilio Borrelli già assessore provinciale di Napoli, noto giornalista napoletano e storico esponente dei Verdi campani ci racconta il perché del sostegno degli ecologisti al candidato Presidente della Regione Vincenzo De Luca.

Come mai i Verdi non sono andati con Vozza o da soli a questa tornata?

“Noi apparteniamo stabilmente al centro sinistra e quindi la scelta più naturale e ovvia era quella di stare in coalizione con il Pd. Non abbiamo mai preso in considerazione scelte alternative. Tra l’altro 5 anni fa fummo tra i primi a sostenere proprio la candidatura di De Luca”.

Eppure alcuni criticano l’ex Sindaco di Salerno per le sue posizioni contro gli ambientalist.

“Non credo proprio che De Luca sia contro gli ambientalisti. La sua storia dimostra casomai l’esatto contrario. A Salerno c’è l’unico sito di compostaggio realizzato in tutta la regione, la raccolta differenziata è a livelli altissimi e anche l’investimento nelle energie rinnovabili è da record. Questi sono i fatti”.

Ma secondo voi davvero De Luca può cambiare la regione?

“Noi crediamo che Vincenzo De Luca sia un uomo del fare e una persona ostinata e tenace. Come ha cambiato in meglio Salerno così farà con la Campania. Di certo non userà la Regione come trampolino di lancio per ulteriori carriere politiche”.

E voi Verdi che ruolo avrete?

“Noi ci riteniamo tra i fondatori di questa coalizione. Ci presenteremo con la lista Davvero Verdi che mette insieme l’esperienza dei Verdi con quella di tante realtà civiche regionali e gli ambientalisti del Pd”.

Voi credete che De Luca possa davvero battere Caldoro dopo aver perso 5 anni fa?

“Le condizioni politiche sono totalmente diverse. Allora il centro destra aveva il vento in poppa e noi venivamo dal disastro dell’emergenza rifiuti. Oggi dopo 5 anni di governo Coldoro i cittadini si sono fatti una idea sulle capacità amministrative dei nostri avversari. A mio avviso e secondo la maggioranza dei campani non hanno fatto nulla di buono, anzi sono stati addirittura dannosi. Non hanno realizzato un solo sito di compostaggio, i trasporti pubblici sono nelle peggiori condizioni di sempre per non parlare dello sfascio Sanità”.

La vostra lista sarà guidata da Eleonora Brigliadori, nota donna dello spettacolo ma che i vostri avversari dicono poco legata al territorio.

“La Brigliadori si è messa a disposizione del progetto ambientalista dei Verdi. Vive tra Napoli e Roma  e conosce molto bene il nostro territorio. Ha vinto una grave malattia ed è molto sensibile al dramma della Terra dei Fuochi. Sicuramente è più credibile lei di un personaggio come Alessandra Mussolini che da anni si candida e viene eletta grazie ai voti dei napoletani per poi scomparire. Io la definirei una “ladra” di voti perchè illude i cittadini promettendo il suo impegno per i nostri problemi ma alla fine dopo oltre un ventennio che si trova nelle istituzioni non ho memoria di una sola battaglia concreta portata avanti o di un risultato ottenuto per la nostra gente. Io la vedo solo come un personaggio da gossip legata a vicende volgari o anche squallide”.

Che impegni ha preso con voi De Luca?

“Il futuro governatore della Campania con noi è stato molto chiaro con gli ambientalisti. Quando sarà eletto si dedicherà seriamente a fronteggiare il dramma della Terra dei Fuochi, realizzerà i siti di compostaggio e spingerà verso la differenziata senza costruire nuovi inceneritori. Solo investendo nell’ambiente e nelle rinnovabili si potranno creare migliaia di nuovi posti di lavoro. Credo che i campani sosterranno De Luca e i Verdi perchè vogliono tornare a sorridere”.

 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->