Bocchino a Salerno: il Pdl è finito

Scritto da , 28 Gennaio 2013
image_pdfimage_print

”Il Pdl a livello nazionale e’ finito. E’ come una piramide al contrario dove il vertice regge la base e che quindi non puo’ stare a lungo in piedi”. Lo ha detto a Salerno il vice presidente nazionale Fli, Italo Bocchino, nel corso della presentazione dei candidati al Parlamento. Secondo Bocchino, ”tutti i partiti di centro-destra si fondano su tre principi sacri: nazione, legalita’ e merito. Nel Pdl la parola nazione non esiste, sulla legalita’ non mi esprimo neanche e sul merito basta dire che se si preferisce la Minetti a Colletti allora si capisce che non e’ il merito il loro parametri di giudizio. Il Pdl, inoltre, si e’ piegata alla logica ricattatoria della Lega che aspira ad una macro Padania”. Sul Pd, invece, Bocchino dice: ”si tratta di un partito schiacciato a sinistra con Vendola che non permettera’ mai a Bersani di governare, qualora vincesse. Hanno un programma elettorale che non funziona. L’unica alternativa e’ votare noi”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->