Battipaglia, Tozzi bacchetta Zara: «Resto candidato, la sua è una fuga in avanti»

Scritto da , 29 Gennaio 2013
image_pdfimage_print

Battipaglia. «Resto candidato a sindaco per la prossima tornata elettorale». Così il presidente del consiglio comunale di Battipaglia Ugo Tozzi risponde a distanza alle parole di un altro presidente, quello del consiglio provinciale Fernando Zara. L’ex sindaco aveva annunciato la sua corsa alla candidatura a sindaco contestualmente all’annuncio del passaggio, già avvenuto qualche settimana fa, con Fratelli D’Italia. Zara ha seguito l’ex presidente della Provincia Edmondo Cirielli nella nuova formazione politica nata dopo la scissione con il Pdl. Ma le parole di Zara non sono piaciute ad Ugo Tozzi che ha deciso così di replicare. «Io sono per le primarie di coalizione – afferma -, così come è favorevole a questa ipotesi il presidente Cirielli. Quella di Zara mi sembra una fuga in avanti e non credo che sia possibile. Il centrodestra deve vincere ora alle politiche e poi anche alle amministrative. Bisogna aggregare tutti e lo si fa con le primarie di coalizione per la scelta del candidato a sindaco». Zara aveva annunciato che le politiche sarebbero le sue primarie per la candidatura a sindaco. «Vedo troppe differenze di opinione per la primarie – aveva detto -. Sono contrario e per me queste elezioni politiche saranno le mie primarie per la candidatura a sindaco nel 2014». L’ex sindaco di Battipaglia ha messo già le mani avanti rispetto a quella che sarà la battaglia interna al centrodestra per scegliere il miglior candidato possibile per restituire la cittadina della Piana del Sele alla destra dopo l’esperienza di Giovanni Santomauro e la giunta con Pd, Udc, Idv e altri colori politici non proprio di sinistra. E Tozzi torna sulla questione del passaggio a Fratelli D’Italia. «Nessuno è autorizzato a parlare per mio contro – dice -. Io annuncio ora che seguo Edmondo Cirielli e lo sosterrò nella prossima campagna elettorale per la Camera dei Deputati. Ho deciso di votare per lui perché si è rivelato l’unico esponente politico candidato che ha dimostrato attenzione per il nostro territorio e ha dimostrato di voler costruire, come ha fatto, una nuova classe dirigente provinciale».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->