Baronissi: lavoratori senza stipendio, Galdi all’attacco

Scritto da , 28 Agosto 2019
image_pdfimage_print

Il Comune di Baronissi ha diffidato la Am Tecnology, ditta appaltatrice del servizio di raccolta differenziata e spazzamento sul territorio comunale, per il mancato pagamento degli stipendi ai 21 operai. Dopo l’intervento del sindaco non si è fatta attendere la risposta di Luca Galdi, consigliere di minoranza : “In realtà la diffida del comune è arrivata sotto l’impulso di una nostra sollecitazione. Già la settimana scorsa, il 21 agosto, avevamo sollevato la questione del mancato pagamento e ci era stato riferito che loro avevano pagato. Successivamente alla nostra sollecitazione, il sindacato ha chiesto di trovare un accordo con l’azienda davanti al prefetto”.

“Ciò che abbiamo chiesto al comune – prosegue Galdi – anche se ha pagato quello che spettava alla ditta Am Technology, era di verificare, essendo questa una inadempienza già capitata altre volte, di farsi carico del problema ed affrontarlo seriamente, in modo tale da tutelare i lavoratori, visto che prestano un servizio alla comunità e sono localizzati sul territorio. È anche grazie a loro, infatti, che abbiamo uno standard di servizi elevati di raccolta così importanti. Così facendo potranno essere tranquilli nello svolgere la loro attività, sapendo di arrivare a fine mese senza affanni. Il comune paga, non è che non paga ma bisogna applicare eventuali azioni se previste nel contratto tra il comune e la società. Ci sono sicuramente delle clausole quando non paghi i dipendenti.

Poche le parole di Agnese Coppola Negri “In realtà la situazione è altalenante da mesi rispetto alla questione pagamenti degli stipendi, il comune avrebbe dovuto attivarsi già tempo a dietro”.

Emanuele Landi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->