Avvocati, proclamati 5 giorni di sciopero

Scritto da , 29 Luglio 2013
image_pdfimage_print

16,17,8,19,20 settembre 2013: protestano gli avvocati penalisti del forno nocerino. Le toghe lanciano l’ennesimo allarme per denunciare che dal 13 settembre, con l’accorpamento al palazzo di giustizia di via Falcone delle sezioni distaccate di Cava de’ Tirreni e Mercato San Severino, aumenterà del 25% i processi e le indagini da trattare alla procura e al tribunale di Nocera Inferiore, mentre il ministero della giustizia non ha previsto in organico nessun posto per pm oltre a quelli già esistenti e un solo giudice oltre quelli fino ad adesso in carico. Insomma, nonostante il lavoro aumenti del 25% non ci saranno magistrati per affrontarlo.Nocera Inferiore. Scrivono in un comunicato gli avvocati della camera penale di Nocera Inferiore, presieduta da Antonio Fasolino: «l’incosciente indifferenza riservata alla situazione di grave emergenza del Tribunale di Nocera, rimarcata dalla spiacevole di defezione del sottosegretario alla Giustizia ad un convegno, condurrà, all’indomani del 13 settembre, all’implosione del sistema giustizia nel nostro territorio, ad alta densità criminale e di settore penale negazione dei diritti fondamentali assicurati» dalla dalla costituzione.
In particolare, resterà seriamente compromesso il diritto del cittadino alla ragionevole durata e qualità del processo, dovendosi prevedere con l’insostenibile gestione di carichi da parte dei pochi Magistrati requirenti e giudicanti in servizio porterà a un rallentamento sine die delle indagini preliminari alla trasformazione dei Giudici in meri dispensatori di udienze o, ancora peggio, alla sommarizzazione della tutela giurisdizionale. 
La ricerca di soluzioni al “collasso annunciato” non può trovare arretramento e che va pertanto perseguita con massima fermezza e incisività l’azione di denuncia e protesta, da tempo intrapresa congiuntamente al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati alla S. Sezione Anm di Nocera Inferiore e a tutti gli operatori della giustizia di tribunale».
Una protesta che si presuppone possa durare anche oltre i giorni di astensione dalle attività in campo penale degli avvocati di Nocera Inferiore per denunciare la folle scelta ministeriale di non aumentare i magistrati destinati alla procura della repubblica e al tribunale dell’Agro nocerino-sarnese. Il collasso della giustizia nella area nord della provincia di Salerno è dietro l’angolo. Cui prodest?

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->