Aumenta il numero dei contagi: due salernitani positivi al covid19

Scritto da , 5 Marzo 2020
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Continua a crescere il numero dei contagiati in Campania e in provincia di Salerno dove il numero dei contagiati è pari a 5. La task force della protezione civile della Regione Campania nella giornata di ieri ha esaminato, in laboratorio, presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno, 66 tamponi. Tre di questi sono risultati positivi tra cui due sono salernitani.

AGROPOLI. Un secondo caso di covid19 si è verificato ad Agropoli: si tratta di una persona che è entrata in contatto con la professoressa del Liceo scientifico Gatto e che per precauzione era stato messo in quarantena. A comunicarlo il sindaco Adamo Coppola, al lavoro per organizzare un nuovo programma. «Il nuovo caso di coronavirus impone la ricostruzione della famosa catena di contatti», ha spiegato il primo cittadino. Queste persone, come da prassi, saranno messe in quarantena in attesa dei successivi tamponi. «Dobbiamo fare un salto di qualità, fino a quando il controllo era semplice e ridotto ad un solo caso si poteva agire in un modo ma ora che il numero dei contagi è aumentato dobbiamo alzare l’asticella del livello di guardia», ha aggiunto Coppola che chiede dunque la collaborazione dei cittadini affinchè si limitino i luoghi di incontro. Il sindaco ha comunicato dunque la sospensione della serata teatrale di ieri sera e il mercato settimanale. L’amministrazione provvederà con altri interventi per cercare di limitare al massimo gli incontri in luoghi chiusi. Coppola ha chiarito che nessuna attività commerciale è stata chiusa o è a rischio contagio ma bisogna limitare gli ingressi per permettere a tutti di stare almeno ad un metro di distanza. «Niente deve essere fermato ma bisogna fare azioni per evitare grossi assemblamenti», ha dichiarato ancora il primo cittadino di Agropoli.

PRIMO CASO POSITIVO DI COVID19 A SAN VALENTINO TORIO Primo caso positivo di coronavirus anche a San Valentino Torio. Lo ha comunicato il sindaco – nonchè presidente della Provincia di Salerno – Michele Strianese. Si tratta di un insegnante di 47 anni di San Valentino Torio che era stato in contatto con una delle docenti già risultate positive. L’uomo, di fatti, era già stato messo in quarantena da alcuni giorni. «Abbiamo avuto notizia ufficiale di un caso di coronavirus per un residente sul nostro territorio comunale, cui auguriamo ovviamente una pronta guarigione – ha dichiarato il sindaco Strianese – Voglio comunicarvi che si sta già attuando il protocollo a carico dell’Asl previsto dalla legge», per ricostruire la rete di contatti. «La persona in oggetto era già in isolamento da alcuni giorni e vi rimarrà fino a guarigione – ha aggiunto il primo cittadino – Visto che le scuole sono già state chiuse per disposizione nazionale, valuteremo nelle prossime ore la necessita’ di ordinare altre restrizioni in via precauzionale. Ma ripeto, che il protocollo previsto dalla legge è già in corso di attuazione da parte dell’Asl Salerno1». Intanto, Strianese ha comunicato che , a seguito dell’ evolversi dell’ emergenza coronavirus è rinviata a data da destinarsi l’ inaugurazione del comitato elettorale della lista Insieme per San Valentino e del candidato sindaco Michele Strianese, che era prevista per domenica 8 Marzo.

CASO SOSPETTO AD OLIVETO CITRA E CONTURSI TERME Ore di attesa a Olivetro Citra e Contursi Terme dove ci sono, in totale, due persone in attesa di conoscere i risultati del tampone. Nel caso di Oliveto si tratta di un ragazzo che era stato nel milanese e ha fatto ritorno nel suo paese d’origine lo scorso 23 febbraio. L’uomo, dopo aver accusato sintomi febbrili tipici del covid19 si è recato presso l’ospedale locale dove è stato controllato nella tenda pre triage, in attesa di conoscere i risultati del tampone. Medesima sorte anche per una donna di Contursi Terme che si è recata in ospedale e ora è in attesa di conoscere l’esito, dopo un viaggio a Milano.

A LIVELLO REGIONALE Nella giornata di martedì è stato ricoverato, in osservazione presso l’ospedale Cotugno, anche il cosiddetto paziente 1 di Napoli. Il professionista era rientrato a Napoli da Milano poco prima di Carnevale e, ai primi sintomi, si era sottoposto al tampone, risultato positivo. Per lui, come da prassi era scattata la quarantena domiciliare. Ricoverato presso il nosocomio partenopeo anche il turista 77enne di Brescia in vacanza ad Ischia. L’uomo, dopo aver accusato i sintomi tipici del covid19 è stato trasportato presso l’ospedale Cotugno di Napoli, a bordo di un’ambulanza dell’humanitas, unica in provincia di Salerno a poter effettuare questo tipo di trasporti. In attesa della conferma definitiva dell’ospedale Spallanzani l’uomo, il 77enne di Brescia è arrivato in vacanza ad Ischia il 23 febbraio con una comitiva proveniente dalle province bresciana e varesina.

CASO NEGATIVO A POLLICA E PONTECAGNANO Dopo ore di apprensione il sindaco Stefano Pisani ha comunicato che la farmacista è risultata negativa al covid19.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->