«Attendiamo risposte per tranquillizzare i lavoratori»

Scritto da , 6 Dicembre 2019
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Rinnovo della convenzione, passaggio da part time a full time e la ricollocazione dei 42 lavoratori: sono stati questi gli argomenti all’ordine del giorno dell’assemblea sindacale tenutasi ieri mattina presso la sede della società, in via Carlo Tiberio Felice, in presenza dei segretari della Fp Cgil Antonio Capezzuto, Raffaella Vitale della Fit Cisl e Angelo Rispoli della Fiadel. I sindacati, da sempre al fianco dei lavoratori, chiedono alla società di rinnovare, in tempi brevi, la convenzione con il Comune di Salerno. Tra le altre richieste, il passaggio da part time a full time per i lavoratori ex interinale e cooperativa che non hanno ancora ottenuto il passaggio a 38 ore ma, soprattutto, la ricollocazione dei 42 dipendenti impegnati presso gli uffici giudiziari. «Stiamo aspettando una risposta da parte del Comune e dell’amministrazione che possa tranquillizzare tutti i lavoratori», ha dichiarato il sindacalista della Fp Cgil Antobio Capezzuto. L’appalto per quanto riguarda il settore pulizie presso gli uffici giudiziari è, di fatti, passato sotto la competenza del ministero di Grazia e Giustizia che dovrà appaltare il servizio. «Salerno Pulita non ha partecipato al bando (in quanto non in regola con la certificazione Mepa, un albo professionale cui le aziende devono essere iscritte) ma il problema è che questi 42 devono essere ricollocati in altre posizioni e bisogna capire se si hanno commesse internamente o acquisirne altre per integrarne – ha poi aggiunto Capezzuto – Questi lavoratori restano della Salerni Pulita perchè sono dipendenti da 10 anni». Intanto, sono in corso tavoli tecnici tra Comune e società ma se non dovessero arrivare risposte, entro la prossima settimana, potrebbe partire una mobilitazione da parte dei lavoratori e dei sindacati che chiedono risposte certe, in tempi brevi.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->