Arena del Mare e Salerno Mobilità Ventura scrive alla Corte dei conti

Scritto da , 16 giugno 2018
image_pdfimage_print

Non poche polemiche da parte di alcuni consiglieri comunali per l’evento dell’Arena del Mare 2018 a Salerno. Evento che si appresta a vivere tutta la città e i turisti a breve. Già per quanto riguarda i fondi destinati alla kermesse, molti tra maggioranza e opposizione, durante le commissioni consiliari al terzo piano di Palazzo di Città avevano storto il naso. Ma ancor di più adesso la questione tocca da vicino la società partecipata del Comune, Salerno Mobilità che ha concesso non solo gli spazi adibiti a parcheggio nel sottopiazza della Concordia, ma anche un eventuale contributo economico per patrocinare l’evento. A chiedere che venga “rimosso” dall’incarico il presidente e amministratore unico della società in house Massimiliano Giordano, è il consigliere di maggioranza di Davvero Verdi Giuseppe Ventura che addirittura scrive alla Corte dei Conti. “La società Salerno Mobilità in occasione della manifestazione Arena del Mare concede l’area di parcheggio del sottopiazza a titolo gratuito per 96 giorni e considerando che quest’ultima voglia anche patrocinare l’evento ai fini di un ritorno di immagine – scrive Ventura – chiedo di conoscere l’ammontare del mancato incasso dello spazio concesso per lo spettacolo e il costo economico totale del contributo per gli oneri derivanti dal patrocinio dell’evento”. Insomma una richiesta inviata al presidente Giordano stesso, alla corte dei conti, al primo cittadino Enzo Napoli e al presidente del Consiglio. Potrebbe essere l’inizio di una “crepa” all’interno della maggioranza di Palazzo di Città, soprattutto dopo le dichiarazioni di Michele Ragosta – pubblicate su queste colonne – che invitavano l’amministrazione ad aggiustare il tiro, altrimenti il “suo” gruppo, proprio quello di Davvero Verdi sarebbe uscito dalla maggioranza di Enzo Napoli. Adesso, intanto, il consigliere Ventura attende una risposta chiara ed esaustiva alla questione. Ma anche e soprattutto le dimissioni del presidente come aveva già anticipato nel vertice di maggioranza prima del Consiglio comunale.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->