Arechi giù dal podio, ma in trasferta tifosi al top

Scritto da , 12 ottobre 2018
image_pdfimage_print

La passione e l’attaccamento della tifoseria della Salernitana, ormai, non fa più notizia. Ed i numeri fatti registrare finora in questo scorcio iniziale di stagione dai sostenitori granata non fanno altro che confermarlo. L’Arechi è giù dal podio nella speciale classifica di presenze nelle gare casalinghe. Prima del Principe degli stadi, che si attesta sui 10.355 di media spettatori (41.419 presenze nelle quattro partite giocate), ci sono il Vigorito di Benevento, con 13.122 di media (39.367 spettatori in sole tre partite), il Bentegodi di Verona, con 11.344 di media (45.376 spettatori in quattro gare), ed il Via del Mare di Lecce con una media di 10.426 (31.279 presenze in tre partite). Dove però la tifoseria granata stacca tutte le altre è nelle gare disputate in trasferta. Nelle tre partite giocate si sono contati circa 4.500 spettatori salernitani (2.500 a Benevento, 1.000 a Lecce ed a Cremona), un dato davvero significativo e che ha contribuito a gonfiare anche quello delle gare casalinghe, appunto, di Benevento e Lecce. Proprio il match contro i granata è stato quello della top attendance per le due squadre, con i 13.622 spettatori fatti registrare in occasione di Benevento-Salernitana ed i 12.675 per Lecce-Salernitana. Da qui il vantaggio finora accumulato dal Vigorito e dal Via del Mare nei confronti dell’Arechi. La stessa Cremonese ha la partita con la Salernitana dello scorso week end come gara con il maggior numero di presenze fino a questo momento (7.629 spettatori). A dare maggiore impulso ai viaggi dei supporters granata la liberalizzazione delle trasferte da parte del Viminale con l’accantonamento della tessera del tifoso. Ora per la Salernitana, dopo la sosta in programma nel prossimo fine settimana, ci sarà un’altra gara casalinga contro un avversario, il Perugia, che ha sempre richiamato una discreta cornice di pubblico. A tal proposito l’Osservatorio per le Manifestazioni Sportive non ha inserito la gara in programma il prossimo 21 ottobre tra quelle ad alto profilo di rischio, ragion per cui la trasferta per i sostenitori umbri sarà libera.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->