Approfondimento sui mercati finanziari, Loia: «Acea ha scelto Unisa per nuova hub»

Scritto da , 13 Novembre 2019
image_pdfimage_print

di Giovanna Naddeo

Dal rapporto Bce-banche nazionali alla tutela del singolo risparmiatore, passando per il ben noto caso Tercas e l’avvento delle criptovalute. Sono solo alcune delle tematiche oggetto di indagine nella giornata di ieri, nel corso dei lavori convegnistici dedicati alle fonti nei mercati finanziari, presso la sede della Fondazione Unisa. Ad aprire il tavolo di studi, il rettore Vincenzo Loia e il presidente della Fondazione, Caterina Miraglia. Due gli annunci: l’acquisto di uno spin-off Unisa da parte di una società quotata in Borsa e la scelta da parte di Acea di costituire un importante hub nell’ateneo salernitano. «Un’onda di investimenti e di nuova occupazione per i nostri laureati» è il commento del neorettore. «Disciplina complessa, a fronte dell’assenza di una ricostruzione dottrinaria aggiornata sul tema» – sostiene il direttore del dipartimento di giurisprudenza, Giovanni Sciancalepore, entrando nel vivo della giornata di studi. Per questo motivo «stiamo lavorando a un nuovo corso di laurea dedicato alla figura del giurista d’impresa. Oggi è impossibile essere giuristi senza conoscere le regole e le dinamiche dei mercati finanziari» – aggiunge Francesco Fasolino, presidente del corso di laurea. La mattinata, moderata da Guido Alpa, vede la partecipazione di importanti studiosi e operatori del diritto. Tra questi,Salvatore Providenti, docente presso la Luiss di Roma, già responsabile della consulenza legale di Consob. «Siamo di fronte a una branca del diritto piena di principi e regole generali, dalla continua evoluzione giurisprudenziale, temi complessi che toccano la vita quotidiana dei singoli risparmiatori». E poi: «Importante promuovere l’educazione finanziaria per ridurre lo scarto dalla complessità delle idee alla vita semplice»

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->