Antonio Visconti conquista anche Battipaglia Futura

di Erika Noschese

Cresce ancora il consenso attorno alla candidatura a sindaco del presidente dell’Asi Antonio Visconti. Questa mattina, l’associazione Battipaglia Futura annuncerà l’intenzione di scendere in campo proprio a sostegno di Visconti mentre Democratici e progressisti, nel corso dell’assemblea pubblica tenutasi martedì scorso, in modalità on line, hanno espresso tutto il proprio sostegno alla coalizione civica e di centrosinistra a Battipaglia e al candidato sindaco Antonio Visconti. “La persona giusta per il cambiamento”, hanno dichiarato il presidente dell’associazione Francesco Todisco, unitamente a Corrado Martinangelo. In particolar modo, Corrado Martinangelo ha sostenuto la necessità di “impegnare le forze di sinistra al governo e nel Parlamento a sviluppare azioni concrete, che diano nuova luce alla città capofila della Piana del Sele”. In tale direzione l’impegno sarà rivolto essenzialmente a fare di Battipaglia il più grande distretto produttivo e logistico del Sud Italia. “Il progetto “Mare e Terra” – commenta Martinangelo – prevede un brand territoriale per la Piana del Sele, con Battipaglia capofila, per un programma integrato di sviluppo, attivando i seguenti strumenti: contratto istituzionale di sviluppo, accordi di programma, contratti di sviluppo Invitalia, contratti di filiera Mipaaf. Le risorse “Mare e Terra” possono rappresentare un modello economico, sociale ed ecosostenibile, per un progetto che mira a realizzare una rete istituzionale tra i Comuni della Valle del Sele”. Presidente Visconti, aumenta il consenso attorno alla sua candidatura: scende in campo anche Battipaglia Futura… “Sì domani (oggi per chi legge), alle 10, dinanzi la sede dell’associazione si terrà la presentazione. Scendono in campo con me per un grande progetto di rilancio della città, dei valori della meritocrazia, della competenza, dell’impegno e dell’attaccamento alla città”. Nei giorni scorsi, alcune liste hanno iniziato una raccolta firme per ottenere un ufficio postale a Serroni… “E’ una richiesta molto attesa dalla cittadinanza che lamenta un quartiere molto popoloso ma non presenta un ufficio postale. Abbiamo raccolto le richieste dei cittadini e speriamo che aderiscano numerosi”. Botta e risposta con il sindaco Cecilia Francese che ha accusato il consorzio Asi, da lei guidato, di essere assente in questi anni. La sua replica non si fa attendere… “L’amministrazione comunale, ancora una volta, si accorge – dopo che succedono problemi alle aziende che hanno difformità urbanistiche – di correre ai rimedi. Battipaglia ha l’area industriale più grande della provincia di Salerno, il Comune deliberatamente non è socio del Consorzio Asi: c’è un’anomalia di fondo, soprattutto considerando che si tratta di un’area dalle grandi potenzialità, opportunità ma anche dai tanti problemi perché proprio a Battipaglia si è innescato, in questi anni, un contenzioso intorno al quale si sono creati dei grovigli burocratici; il Comune doveva far parte del Consorzio per svolgere al meglio le proprie funzioni nell’ambito dello stesso. Tuttavia, questo non è accaduto, l’amministrazione di Battipaglia è in rotta con tutte le principali istituzioni provinciali, a partire dall’Asl”. L’ex tabacchificio di via Rosa Jemma al centro delle polemiche per una possibile cessione. È un bene che dovrebbe restare nelle disponibilità della comunità, secondo lei? “Assolutamente sì. È una zona che ha una valenza culturale per Battipaglia. L’ex tabacchificio è stato uno dei motivi che ha portato alla nascita della città di Battipaglia che, oggi, ha un gran bisogno di spazi pubblici, di zone di aggregazione, centri culturali e di incontri. Per diventare un polo attraente e accattivante, socialmente, ha bisogno di ricostruire realtà come l’ex tabacchificio mentre svendendolo si darebbe vita all’ennesimo parcheggio edilizio”. I democratici e Progressisti hanno confermato il sostegno alla sua candidatura così come ‘Udc… “E’ un segnale importante. Ringrazio gli amici dell’Udc per questo attestato di stima che si basa su un presupposto semplice: l’Udc va con chi ritiene essere in grado di amministrare; il segretario Polichetti ha chiarito questa questione e mi riempie di orgoglio oltre che a caricarmi di responsabilità perché è una forza che ha fatto una chiara scelta sui valori della meritocrazia, competenza, impegno politico, cultura storico cristiana che sento mia”. La Campania in zona gialla. Dopo settimane di zona rossa, commercianti e ristoranti sono in profonda crisi. In questo momento, ci sono una serie di priorità… “Battipaglia è una città ferma e occorrono interventi piccoli e grandi di riqualificazione, trasformazione, miglioramento urbano, micro ristrutturazione, infrastrutturazione urbana, collegamenti urbani e industriali per creare lavoro, benessere, una città vivibile per i cittadini di Battipaglia”.