Annunziata: “Siamo un ente pubblico, non abbiamo bisogno della sdemanializzazione”

Scritto da , 10 Settembre 2013
image_pdfimage_print

«I suoli non sono sdemanalizzati? Vi pare che la Torre dell’Autorità Portuale abbia bisogno di far sdemanializzare i suoli prima di costruire?». Andrea Annunziata, presidente dell’Autorità Portuale torna sul progetto che vede la realizzazione della nuova sede nell’area del Crescent di Santa Teresa, rispondendo agli ultimi interrogativi (e alle ultime segnalazioni) del Comitato No Crescent. «La Torre è pubblica, non è privata. I suoli sono pubblici, dunque, non c’è nulla da sdemanalizzare». Una settimana fa l’incontro al Genio Civile che ha portato degli accorgimenti al progetto che ora potrà tranquillamente, sempre secondo Annunziata, concretizzarsi. Insomma, ribadisce il presidente dell’Authority: «Io ho la necessità di dare una sede ad un ente pubblico, non vedo nulla di strano. Eppure qui a Salerno c’è gente che ha tempo da perdere e si mette a fare i ricorsi. Si fanno problemi sulla Torre che è una cosa pubblica». «Noi – conclude – abbiamo bisogno di una mano da parte di tutti, affinché si risparmino soldi pubblici e si eviti di perdere dei finanziamenti già stanziati. La Torre dell’Autorità, farà risparmiare soldi all’Ente, con una sede di proprietà, ed è finanziata». E sull’altro progetto in cantiere, la Porta Ovest, Annunziata dice: «Si darà più respiro alla città. Il traffico pesante uscirà fuori e ci sarà anche una velocizzazione della consegna merci».
(andpell)

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->