Aniello Salzano lancia l’allarme: «Una transumanza verso altri partiti»

Scritto da , 24 aprile 2018
image_pdfimage_print

Adriano Rescigno

C’erano tutti all’hotel Polo Nautico ieri sera all’assemblea provinciale di Forza Italia, da Pasquale Marrazzo a Gigi Casciello, passando per Gaetano Amatruda, Lello Ciccone, Ernesto Sica e Francesco Pastore. Intervento inaugurale dei lavori del senatore Enzo Fasano con cameo da parte di Vittorio Acocella nel ringraziare candidati e classe dirigente nell’ultima tornata elettorale che secondo Roberto Celano: «Sono stati risultati strabilianti. Ringrazio tutti, anche gli sconfitti per il risultato ottenuto in provincia di Salerno, il più alto per Forza Italia nell’intera regione Campania». Secondo Enzo Fasano il rafforzamento della compagine azzurra sul territorio passa obbligatoriamente da un’apertura e dalla valorizzazione di «Tutti coloro che nei territori hanno abbracciato la croce si hanno intrapreso il cammino». Successivamente poi dallo stesso Fasano arriva la stoccata a coloro che hanno lasciato Forza Italia per traghettarsi nella Lega: «Facciano i componenti ed i dirigenti della Lega, non utilizzino il loro ruolo per sputare veleno su Forza Italia. Ho incontrato anche Cantalamessa e devo dire che è stato un dialogo chiaro e corretto nell’ottica di una sintonia propositiva da trasmettere sui territori chiamati al voto il prossimo 10 giugno. Dobbiamo tutti essere meno furbi, ad avere meno retropensieri dinanzi alle difficoltà, io per primo». L’analisi più accurata su quanto sta accadendo tra i seguaci di Silvio l’ha presentata l’ex coordinatore cittadino Aniello Salzano. «Dobbiamo dire senza temere espulsioni quello che si pensa, anche perchè qui non servono i buttafuori, bensì i buttadentro. Smettiamo di guardare al passato e pensiamo al presente e futuro, ad un parito aperto e plurale. Bisogna domandarsi cosa sta succedendo in questo partito, perchè c’è una vera e propria transumanza verso la Lega ed il Movimento 5 stelle. Cosa c’è che non va, è un qualcosa di non trascurabile. Caro Gigi – Salzano rivolgendosi al neo deputato Gigi Casciello – si sente l’assenza di una discussione franca e chiara, dobbiamo lavorare in questo senso». Poi l’analisi si sposta all’operato di Forza Italia su tutto il territorio provinciale: «Dobbiamo smetterla di giocare di rimessa- spiega Salzano – ci vuole progettualità, basta rincorrere De Luca e i suoi. Meno denunce e più proposte».

Carrazza: «Stiamo ancora aspettando la Ferraioli a Sala Consilina»

La nota piccata arriva dall’avvocato Marrazza coordinatore cittadino di Sala Consilina che invita gli esponenti azzurri letteralmente a “lavare i panni sporchi in casa”: «Evitate di portare sulle pagine di giornale le problematiche interne al partito. Il partito è aperto a tutti, a tutte le forze sane e propositive, ma evitate di parlate male. Sono sicuro che la tornata elettorale delle prossime amministrative per noi sarà un successo ed una riconferma e l’augurio è quello di focalizzare l’attenzione non solo ai grandi centri, ma anche ai piccoli comuni e territori chiamati alle urne» Poi la nota stonata arriva per la neo parlamentare Marzia Ferraioli: «La Ferraioli mi promise, alla vigilia del voto dello scorso 4 marzo, che non appena si sarebbe insediata a Roma, sarebbe venuta a trovarci a Sala Consilina. La stiamo ancora aspettando»

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->