Angri. Lotta ai finti poveri

Scritto da , 22 novembre 2015
image_pdfimage_print

ANGRI.  Gli agenti del comando di Polizia Locale hanno individuato e fermato una donna di Casalnuovo intenta nei giorni passati a chiedere contributi in denaro ai cittadini angresi a nome di sedicenti associazioni operanti nel comparto sociale con sede nel napoletano.
La donna è stata condotta presso gli uffici del comando di via Buonarroti e dopo approfonditi controlli è risultata avere piccoli precedenti penali.
Nella giornata di venerdì i controlli si sono intensificati, in seguito anche ad alcune segnalazioni giunte da parte dei cittadini residenti nelle zone periferiche della città, gli agenti hanno identificato un ragazzo residente a Napoli che negli ultimi giorni ha bussato alle porte delle case angresi per chiedere contributi in denaro da destinare a presunte associazioni no-profit.
Il comando, guidato dal maggiore Rosario Cascone, ha segnalato la donna e l’uomo all’autorità giudiziaria procedendo alla richiesta di foglio di via dal Comune di Angri.
I caschi bianchi sono stati impegnati anche nei controlli anti prostituzione e dopo le sanzioni elevate la scorsa settimana a carico di automobilisti-clienti si è proceduto alla segnalazione di due prostitute di nazionalità estera all’autorità giudiziaria.
L’impegno dei vigili urbani di Angri è notevole per assicurare il controllo del territorio e la legalità, proteggendo i cittadini anche dai nuovi, e spesso seriali, tipi di reati e raggiri che spesso vengono perpetrati agli anziani o alle persone distratte.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->