Alle comunali, tra i protagonisti ci sarà anche il gruppo civico Ali per la città

Scritto da , 12 Aprile 2021
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Ali per la città in campo alle prossime elezioni amministrative. Il movimento civico guidato dall’avvocato Oreste Agosto sarà tra i protagonisti della prossima tornata elettorale. In questi giorni, infatti, si susseguono i confronti con Aniello Salzano, commissario cittadino dell’Udc e Gaetano Amatruda, esponente dell’associazione Liberalsocialisti. Ali per la Città chiede da sempre che siano invertite le modalità della politica che privilegiano la nomina di un candidato rispetto alla selezione delle idee. Il Gruppo ritiene che, nelle attuali condizioni della Città, sia economiche che sanitarie, non possa essere scelto un nome perché provveda ad elaborare un programma, ma che le forze politiche debbano fornire le scelte e specifiche indicazioni per avere la certezza che l’azione amministrativa segua poi effettivamente gli indirizzi. “Non è possibile continuare con programmi costruiti sotto silenzio e nell’assenza di informazioni ai cittadini. In tal senso, i tavoli aperti per indicare un nome di bandiera non hanno senso. La bandiera, oggi, deve essere un progetto serio, concreto e sostenibile – ha dichiarato il leader del movimento civico – Solo dopo, si può individuare il nome di chi possiede le capacità per realizzarlo. Bisogna cambiare metodo, se volgiamo cambiare il futuro della Città”. La Città vive oggi nel buio di una crisi sociale, economica e ambientale senza precedenti. “Perché, come risulta dai dati del Bilancio Comunale, le risorse finanziarie sono ridotte al lumicino, se non inesistenti, i debiti sono ingentissimi, i tributi a carico dei cittadini sono tra i primi in Italia, mentre il territorio è allo stremo, aggredito da più parti per interessi particolari, le attività languono, crescono la povertà, la disperazione e il degrado sociale ed umano”, ha spiegato Oreste Agosto. Ali lancia dunque un appello a tutte le forze che condividono la necessità di “una svolta” “perché vogliano superare divisioni e contrapposizioni per aspirare a realizzare la “Città Nuova”, espressione di una Comunità di anime, non di un groviglio di interessi, di egoismi e di personalismi”. Agosto ribadisce infatti la necessità di una svolta radicale per superare il buio della crisi sociale, economica e ambientale. Ali ha già pronto anche un dettagliato programma elettorale che parte dalla necessità di una trasformazione urbana, nell’interesse di tutti i cittadini. Ali per la Città ha proposto di assegnare alla Città una Missione Sociale ed una Missione Economica come linee-guida di una progettualità idonea a trasformare un groviglio urbano in una vera Comunità di anime, unite da uno stesso interesse, da uno stesso sentimento di appartenenza, da uno stesso ideale e da una stessa speranza. La Città immaginata dal Gruppo deve disporre di nuove regole amministrative e gestionali (la ‘Città Semplice’), di servizi efficienti ed innovativi (la ‘Città Attiva’), di programmi specifici per aree (la ‘Città Possibile’) e di progetti coerenti e compatibili con le forze e le risorse disponibili (la ‘Città Concreta’). Due, inoltre, le missioni: quella sociale e quella economica. “La ‘Città Sociale’ si impegna a tutelare, con equità e giustizia, gli interessi generali della Comunità nonché a migliorarne la qualità della vita con proposte ed azioni volte a favorire lo sviluppo delle condizioni economiche, sociali, culturali e spirituali – ha chiarito il gruppo civico – La ‘Città Economica’ promuove la crescita delle attività produttive sostenendo progetti coerenti con le effettive esigenze, rispettosi degli equilibri ambientali, adeguati alla qualità delle risorse, anche umane, disponibili. Essa esalta, in funzione di componente propulsiva, la sua natura meridionale e mediterranea, la posizione geografica, le ricchezze ambientali e storiche, le tradizioni, il talento, il sapere e il saper fare della gente”. Tra le priorità di Ali per la città, indubbiamente, Beni Comuni; il Piano Urbanistico Comunale; la Scuola, l’Assistenza, la Sicurezza; la Cultura, le Attività Artistiche; la Socialità; l’Ambiente; la Mobilità; l’Igiene Urbana; le Affissioni; lo Sport, il Tempo Libero; il Verde Urbano per un totale di 29 progetti che il gruppo civico vorrebbe mettere a disposizione della città capoluogo, durante la prossima amministrazione.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->