Alla scoperta del cuore di Salerno

Scritto da , 19 marzo 2014
image_pdfimage_print

di Francesco Carriero

Il cuore di Salerno è ricco di tesori storici, più o meno nascosti, dal valore storico inestimabile. Per questo l’associazione Erchemperto, in accordo con l’amministrazione comunale cittadina, ha messo a disposizione di turisti, cittadini e studenti, le proprie guide, in maniera assolutamente gratuita, per una serie di percorsi a tema alla scoperta di queste perle, grazie all’iniziativa intitolata “Alla scoperta della città con Erchemperto”. Ogni sabato, per otto settimane, a partire dal 22 marzo, basterà presentarsi alle 10 del mattino davanti al Palazzo di Città, per prendere parte ai tour. «Mancava in città – dichiara l’assessore al Turismo Vincenzo Maraio – un’iniziativa che intercettasse la presenza turistica nel periodo primaverile, vito che sta per finire il ciclo di appuntamenti di “Vistiamo la città”. Proprio per questo siamo stati felicissimi di accogliere le proposte fatte dall’associazione Erchemperto, che ha messo a disposizione le proprie guide in maniera gratuita. Questo tipo di tour saranno utili anche per intercettare il nuovo turismo fatto di soggiorni brevi, come succede nella maggior parte dei casi per chi viene a visitare Salerno». Le visite cominceranno quindi sabato, con il primo incontro intitolato “Leggere il medioevo: il Museo diocesano”, mentre per il sabato successivo, 29 marzo, è previsto l’incontro alla scoperta de “La collezione Ruggi d’Aragona”. «Questo servizio – spiega Paola Valitutti dell’associazione Erchemperto – è stata pensata non solo per i turisti ma anche per i semplici cittadini che vogliono riscoprire parti del centro storico o per gli studenti che ancora nono conoscono le bellezze storiche della propria città. Abbiamo deciso di effettuare le visite di sabato proprio per dare a tutti la possibilità di partecipare. Il nostro auspicio e di poter replicare il prossimo anno la stessa esperienza e di ampliare l’offerta di visite guidate». Scoprire (o riscoprire) la città con Erchemperto è quindi un occasione da non perdere, nono solo per gli amanti della storia, ma anche per chi ama i posti in cui vive, che vanno tutelati ed accuditi attentamente.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->