Al fianco dei giovani avvocati e un’offerta formativa continua

Scritto da , 2 Settembre 2019
image_pdfimage_print

di Pina Ferro

L’associzione italiana giovani avvocati (Aiga) non solo al fianco dei giovani avvocati ma anche in prima linea per la formazione costante e per il rispetto delle regole relaive alla professione. Fondata quaranta anni fa, Aiga Salerno è da sempre vicina ai praticanti e ai giovani, e non solo, avvocati del foro locale. «La sezione è impegnata nella politica forense locale e nazionale e propone da sempre un’offerta formativa di qualità. In linea con il passato, ma restando sempre al passo con i tempi e che le problematiche emergenti nel corso di questo biennio, – spiega il presidente di Aiga Salerno, l’avvocato Anna Allegro – porteremo avanti le sfide già in corso ,vigileremo sull’applicazione dei protocolli d’udienza, cercando anche di apportarvi dei miglioramenti, saremo vigili sulla rotazione degli incarichi, presteremo attenzione sul prossimo trasferimento delle Corte d’Appello presso la cittadella giudiziaria, ma soprattutto cercheremo di essere presenti a sostegno dei giovani colleghi. L’offerta formativa sicuramente non si interromperà, sono già in cantiere nuovi incontri formativi e convegni per mantenere il più alto possibile lo standard associativo e la formazione continua offerta al foro salernitano. Il fiore all’occhiello dell’attività associativa però è indubbiamente costituito dal corso di preparazione all’esame di abilitazione all’esercizio della professione forense, che, anno dopo anno, fornisce ai giovani praticanti salernitani uno strumento per agevolare la preparazione alnoto concorso. Il corso, che è ormai un punto di riferimento da circa vent’anni, conta una media di ottanta iscritti all’anno ed una percentuale media di successo elevata: per l’anno appena trascorso, infatti, è stata del 75%.Cerchiamo di dare una mano ai nostri colleghi più giovani offrendo il metodo d’approccio, a nostro avviso più giusto, per poter affrontare le prove scritte Anche quest’anno è stato riconfermato il Team di Tutor che aiuteranno i giovani Colleghi, guidati dall’avvocato Ugo Bisogno, consigliere di Sezione, a cui ho affidato insieme agli avvocati Emmanuel Luciano, Lidia Sica ed Enrica Riccelli, anche la programmazione del nostro piano dell’Offerta Formativa. Per quanto attiene all’elezione del Coa (consiglio ordine avvocati) il dato significativo è fornito da un’affluenza mai vista prima, che ha conferito al nuovo Consiglio una forte rappresentatività, dando comunque risalto al lavoro svolto negli ultimi 20 anni dal presidente Montera. Come sempre, l’Aiga osserva dall’esterno l’attività istituzionale del Coa, non avendo mai timore di dire la Sua, anche a muso duro ma sempre rispetto della dialettica e dei ruoli, a tutela dei giovani colleghi e della problematiche concrete che questi vivono all’interno del foro, Infatti la prima richiesta che Aiga Salerno ha fatto al Presidente Sica ,immediatamente dopo l’elezione, è stata quella di una forte presa di posizione in merito al bando Anas, lesivo della dignità dell’intera avvocatura, nonché un’attività di controllo di tutti gli incarichi degli Enti PubblicI». «Bilancio positivo del trascorso biennio, -aggiunge il Past president Aiga Salerno l’avvocato Chiara Zucchetti,- tra le altre problematiche affrontate nel biennio 2017/19 c’è stata quella relativa a una maggiore rotazione degli incarichi conferiti ai professionisti alla terza sezione civile del Tribunale di Salerno nonché quella relativa alla revisione dell’albo dei ctu ormai obsoleto. Abbiamo offerto formazione di qualità elaborando il piano offerta formativa secondo un criterio non solo dell’attualità ma anche dell’analisi e del confronto dal punto di vista concreto degli “operatori del diritto” ovvero avvocati e magistrati, esperti nel settore»

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->