Addio Sergio Giovannone: baluardo di una Salernitana ‘baffuta’

Scritto da , 30 Aprile 2019
image_pdfimage_print

La Salernitana piange Sergio Giovannone da Calasca Castiglione. Il difensore è deceduto a Domodossola all’età di sessantadue anni

In granata giocò 32 partite in una di quelle stagioni partite con grandi speranze e terminata lontano dai vertici e con il ‘progetto’ serie B ancora una volta riposto nel cassetto. La sua avventura nel mondo del calcio è partita dalla Juventus Duomo e, dopo aver giocato 131 partite con il Taranto dal 1975 al 79, prima di esordire in massima serie con l’Avellino (39 partite) e togliersi lo sfizio di segnare un gol alla Juventus in un match di Coppa Italia (perso dagli irpini per 3 a 2).

Con la Salernitana  ha giocato trentuno partite al fianco di bandiere come Vincenzo Leccese, Angelo Dal Favero, Fracas, Zaccaro, Marconcini, Chiancone e Di Fruscia. Anche lui fece parte del clan del baffone.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->