«Acerra non è ancora chiuso e siamo già in piena emergenza»

Scritto da , 18 Luglio 2019
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

«Se non fosse una tragedia, ci sarebbe da morire dal ridere. Siamo in piena emergenza prima ancora che il termovalorizzatore di Acerra si fermi». L’ex assessore regionale all’ambiente Giovanni Romano, responsabile ambiente della Lega di Matteo Salvini, incalza ed attacca Vincenzo De Luca. «Metà dei sindaci della Campania – prosegue Romano – hanno dovuto “ordinare” ai gestori del servizio di raccolta di organizzare siti di stoccaggio provvisorio per i rifiuti indifferenziati e per l’organico. Sono sempre di più quelli che “ordinano” ai cittadini di tenere l’umido in casa. E lo “straordinario” presidente pro tempore della Regione organizza, magari a spese nostre, una manifestazione pubblica per comunicare i mirabolanti successi conseguiti dalla sua amministrazione nella rimozione delle balle e nella costruzione degli impianti di compostaggio». «Tutti sappiamo – dice ancora Romano – che in quattro anni è stato rimosso il 5 per cento dei rifiuti imballati e nessun impianto di compostaggio è stato realizzato. Crozza non avrebbe potuto far di meglio per far ridere. Solo che ormai alle barzellette e alla propaganda non crede più nessuno».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->