“Abbattere la Tari utilizzando i soldi della manifestazione Luci d’Artista”

Scritto da , 3 Ottobre 2020
image_pdfimage_print

“Abbattere la Tari con i soldi di Luci d’Artista”. E’ la proposta avanzata dal consigliere Antonio Cammarota, presidente della Commissione Trasparenza che chiede all’amministrazione comunale di abbattere la tassa sui rifiuti. “Piaccia o no Luci d’Artista in queste condizioni non si può fare, si usino allora i 750 mila euro per abbattere la salatissima tassa sui rifiuti, rinviata per il covid ma che tra qualche giorno, in piena pandemia e in piena crisi economica, le famiglie dovranno pagare tutta intera”, ha dichiarato il capogruppo de La nostra Libertà. “Tutti sanno che siamo favorevoli alla manifestazione tanto che abbiamo proposto il marchio Luci d’Artista – ha aggiunto il presidente della commissione Trasparenza – “ma se si vietano i fuochi di San Matteo, si impedisce una birra all’aperto la sera, si rinviano i banchetti nuziali, si minacciano ulteriori restrizioni, per coerenza e per serietà non si possono spendere 750 mila euro per una edizione ridotta e quindi con minimo vantaggio per pochi ma con alto rischio per tutti”. Da qui la proposta: “se si vuol favorire l’economia si favoriscano le tasche dei salernitani, finanziando con quei soldi l’abbattimento della Tari che pensavamo di non dover più pagare, dando respiro alle famiglie”, conclude Cammarota, il quale annuncia che già oggi la proposta verrà rivolta all’assessore e alla commissione consiliare competente. (er.no)

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->