A Vietri sul Mare il Tirrenian Cup 2014

L’estate costiera inizia con un grande evento, il primo di una lunga serie di manifestazioni che nel corso dei mesi estivi animerà le giornate di Vietri sul Mare e delle località vicine.
Protagonisti di questa rassegna saranno i cavalli, i purosangue arabi, che sfileranno e si metteranno a confronto sulle caratteristiche estetiche, un’occasione unica per osservare ed ammirare l’aspetto di questi splendidi equini.
L’evento, che riveste una notevole importanza, è il 5° Tirrenian cup 2014 International b-show E.C.A.H.O – 2° Italian National Championship Straight Egyptian.
La competizione inizierà domani, per continuare domenica per protrarsi fino a lunedì; il concorso B International avrà luogo a Vietri sul Mare, presso il campo sportivo di Marina di Vietri.
I purosangue saranno giudicati da una giuria internazionale; un’ affascinante esperienza accompagnerà i cittadini e gli appassionati per tre giorni di gare ed esibizioni: partendo dalla scuderizzazione dei cavalli, passando per l’inizio delle gare di domani, fino a lunedì 2 giugno, quando, alle ore 16, inizierà il II Campionato Nazionale Italiano Egyptian Event E.C.A.H.O.
Il primo e secondo classificato di ogni categoria si sfideranno nel campionato finale; i primi tre classificati nella finale saranno premiati.
La presenza di pubblico si prospetta consistente, per la rilevanza dell’evento, per l’atmosfera vietrese ormai pronta all’estate e per la curiosità dei cittadini, pronti ad avvicinarsi a questa disciplina, oltre alla presenza di spettatori e di personalità esperte nel campo.
Un’affascinante avventura anche per l’amministrazione comunale, da anni attiva in tutti i campi e che, all’indomani della riconferma elettorale, si appresta a vivere una brillante estate, che renderà Vietri sul Mare e i paesi vicini ancora più vivi e attivi dal punto di vista culturale e turistico; i tre giorni della Tirrenian Cup e dell’Italian National Championship, data la loro importanza, rappresentano un tassello importante per l’esperienza vietrese.

Francesco Barbato