A Salerno nasce l’Istituto di Poesia Contemporanea

Scritto da , 6 Agosto 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

Nasce a Salerno l’Istituto di Poesia Contemporanea. Nasce grazie al protocollo d’intesa siglato ieri mattina tra Comune di Salerno, Fondazione Alfonso Gatto e Scabec per la realizzazione nella città di Salerno dell’Istituto di Poesia Contemporanea. Il progetto prevede la realizzazione di un Archivio di manoscritti permanente, nonché la creazione di un Fondo dedicato alle opere edite e di un Fondo dedicato a materiali inediti della Poesia Contemporanea del Sud ed in particolare della Campania. Le stesse parti firmatarie dell’accordo si impegneranno a ricercare adeguate forme di partecipazione e coinvolgimento di ulteriori soggetti pubblici attivi sul territorio, nonché il sostegno di soggetti privati (mecenati, donatori, sponsor). La Scabec, il Comune di Salerno e la fondazione Alfonso Gatto, “nel clima di reciproca collaborazione e ciascuno ha ragione delle proprie competenze istituzionali”, – si legge nel protocollo sottoscritto ieri dal sindaco Vincenzo Napoli, dall’amministratore unico della Scabec Antonio Bottiglieri e dal presidente della Fondazione Alfonso Gatto, Filippo Trotta – hanno dunque stabilito la realizzazione dell’Istituto di poesia contemporanea presso lacittàdisalerno. E progetto prevede, come detto, la realizzazione di un archivio di manoscritti permanenti della poesia Meridiana nonché la creazione di un fondo dedicato ad opere edite (poesia, narrativa, teatro epistolari) è di una fondo dedicato a materiali inediti ( manoscritti, lettere, autografi, scritti vari) della poesia contemporanea del Sud Italia ed in particolare della Regione Campania; resta inteso che ogni singola azione e ho attività finanziata la realizzazione dell’Istituto di poesia contemporanea verrà a sua volta regolata da una specifica convenzione tra la Scabec, il Comune di Salerno e la Fondazione Alfonso Gatto, dove verranno espressamente indicati risorse economiche e obblighi delle parti. Queste stabiliranno con appositi atti come raggiungere gli obiettivi fissati in particolare con quanto la Regione Campania stabilirà per le singole azioni di valorizzazione e promozione culturale. L’accordo ha decorrenza dalla data di sottoscrizione, quindi da ieri, fino alla realizzazione dell’iniziativa. Durante tutto il corso di validità dell’accordo, qualunque modifica dell’atto sottoscritto ieri, non potrà essere apportato, se non mediante approvazione di tutte le parti. Va ancora detto che la Fondazione Alfonso Gatto aveva avviato contatti con il Ministero della Cultura, con il centro di poesia contemporanea di Bologna, con la Casa della Cultura di Milano con l’editore Crocetti e con la Poetry Sound libery di Londra proprio col fine di diffondere la poesia contemporanea e dar vita all’istituto. Sempre la fondazione Alfonso Gatto ha, inoltre, individuato nel professor Valerio Magrelli la personalità giusta per svolgere la funzione di direttore dell’Istituto di poesia contemporanea

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->