Scritto da , 6 Febbraio 2021
image_pdfimage_print

di Sonia Angrisani

“Mettersi a servizio della propria città e del proprio territorio era un percorso inevitabile per chi, come me, non sa girarsi dall’altra parte di fronte ai tanti problemi da risolvere”. E’ questo il leitmotiv che caratterizza la vita di Raffaele Caputo, un giovane ebolitano che, da tempo ormai, si distingue per essere un serio cittadino attivo ed attento alle tante problematiche che attanagliano, in particolar modo, il vasto territorio della piana del Sele; da diversi anni impegnato nel sociale, un giovane al servizio dei giovani della città di Eboli, e non solo. In questo particolare momento storico si parla sempre più spesso di “crisi di valori”, un’epoca in cui risultiamo più soli nonostante le nuove tecnologie che tendono a diminuire le distanze, almeno quelle virtuali.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->