Un’azienda agricola dedita alla produzione della canapa

Scritto da , 21 Dicembre 2020
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

A Sapri, nella terra della Spigolatrice, nel 2018, una rete di giovani produttori che – dopo decenni di assenza – ha reintrodotto nel basso Cilento l’antica coltura della canapa, con l’obiettivo di generare sul territorio biodiversità diffusa e sviluppo economico e sociale. Loro sono Liviano Marinella, di 35 anni, Gianvito Greco di 29 anni, Francesco Giffone di 37 anni titolari della società agricola “Into Golfo” srls, che collabora in partnership con l’azienda Magarie della 37enne di San Giovanni a Piro, Isabella Gregorio. L’azienda è stata aperta come abbiamo detto nel 2018 e si occupa della coltivazione della canapa… “Abbiamo per un certo periodo coltivato anche pomodori – racconta Laviano – n e l l ’ ambito di un proge t t o s oc i a l e , m a adesso la nos t r a u n i c a coltura è la can a p a ” .

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->