De Raho, risposta mancata su Chinnici

Scritto da , 4 Dicembre 2020
image_pdfimage_print

di Michelangelo Russo

La trasmissione Maestri, sul terzo canale della Rai, va in onda alle 15 circa. E’ una trasmissione di assoluta eccellenza, dove la cultura rapisce lo spettatore col fascino di una star procace e fatale. Nel mondo approssimativo della comunicazione digitale, il pensiero di qualità effuso da questi maestri è cibo inconsueto e sapido; perché queste sono le lezioni che ci sono mancate al liceo o all’università e che avremmo voluto ascoltare con la nostra fame inappagata di risposte. L’altro giorno, 2 dicembre 2020, il maestro invitato è stato il Procuratore Nazionale Antimafia Federico Cafiero De Raho. E’ stata una buona scelta quella fatta dal C.S.M. con la sua nomina. E’ un napoletano di vecchia scuola, della cerchia di quel gruppo di magistrati dell’antimafia che annoverò: Franco Roberti, Sandro Pennesilico, Luigi Gay, Rosario Cantelmo, l’attuale Procuratore di Napoli Gianni Melillo, e tanti altri.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->