Scritto da , 15 Marzo 2019
image_pdfimage_print

«Si stanno posizionando gli impianti di monitoraggio ed entro la metà di aprile si completeranno questi inter- venti». Pietro Spirito, presidente del- l’Autorità portuale Mar Tirreno, an- nuncia sviluppi per quanto riguarda il cantiere di Porta Ovest: «Sono co- minciati i lavori su due fronti ma at- tendiamo che si completino gli impianti di monitoraggio, questo per garantire sicurezza». Si tratta, nello specifico, di interventi disposti dalla Società Auto- strade che negli anni scorsi aveva se- gnalato problemi su un pilone. Problemi che avevano portato, tra l’altro, anche allo stop dell’opera ed al seque- stro preventivo da parte della Procura di Salerno. «Si continua a lavorare – annuncia Pietro Spirito – la nostra ca- parbietà non ci ferma. Attendiamo il completamento anche della cessione dell’azienda: la procedura è nelle mani del Ministero dello Sviluppo Economico. Ci auguriamo che quanto prima ci sia- no delle certezze». Intanto Spirito an- nuncia anche l’avvio delle procedure di gara per l’affidamento del dragaggio del porto di Salerno: «In quattro hanno presentato l’offerta, stiamo per nomi- nare la commissione. A metà novembre prenderanno il via i lavori». Infine sulla stagione crocieristica: «I dati sono confortanti sia a Napoli che a Salerno». Questa mattina a Palazzo di Città a Sa- lerno si parlerà proprio di turismo cro- cieristico. Alle ore 11,00 nella sala del Gonfalone interverranno il sindaco Enzo Napoli, il presidente dell’Authority Pietro Spirito, l’ingegnere Giuseppe Amoruso, presidente di Salerno Ter- minal, e l’avvocato Orazio De Nigris, amministratore delegato di Salerno Stazione Marittima.

I DATI

Secondo i numeri dell’Autorità Portuale di Salerno, nel 2017 a Salerno erano stati movimentati 63.287 crocieristi in transito, per un totale di 52 scali, men- tre il 2018 si è concluso con un inte- ressante aumento del traffico (+14,8%), toccando quota 72.601 passeggeri, per un totale di 63 toccate nave. Ben di- ciannove diverse navi, di diverse com- pagnie, hanno permesso ai propri pas- seggeri di visitare Salerno e il suo ter- ritorio. Le previsioni per il 2019 hanno come target il superamento dei 95.000 passeggeri (+30% rispetto al 2018). La stagione inizierà l’11 aprile con Costa NeoRiviera, che siglerà definitivamente il rientro delle navi di Costa Crociere a Salerno, dopo lo scalo di Costa Pacifica del 2018. La nave, grazie ai lavori di li- vellamento dei fondali, potrà ormeg- giare a Molo Manfredi, a due passi dalla Stazione Marittima. L’altra novità saranno le navi di Marella Cruises, compagnia che si rivolge al crocerista britannico con navi di categoria pre- mium. La stagione si concluderà poi il 4 dicembre con Pacific Princess. Dal- l’inizio della gestione terminalistica del traffico crociere nel 2010, si è pas- sati da poco più di 32.000 passeggeri ai numeri attuali, con una spiccata in- ternazionalizzazione e un incremento esponenziale del numero di compagnie che scelgono e preferiscono Salerno. I COLLEGAMENTI VIA MARE All’Unisa ieri mattina è stato presentato intanto lo studio di fattibilità per raf- forzare e rilanciare le linee marittime veloci in Campania. Una tavola rotonda – moderata dal giornalista Ernesto Pap- palardo – che ha visto la partecipazione, oltre che di Spirito, del presidente della commissione trasporti della Regione Campania, Luca Cascone, del rettore Aurelio Tommasetti, dell’ex assessore regionale Ennio Cascetta (giunta Bas- solino), del presidente di Alilauro, Sal- vatore Lauro, e del professore Fabio Carlucci. Uno studio che verifica la possibilità di attivare quattro nuove linee per avvicinare i golfi di Salerno e Napoli.

(andpell)

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->