70 anni nel segno iridescente e colorato di Claudio Gubitosi

Scritto da , 20 Ottobre 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis e Olga Chieffi

Giffoni Valle Piana in festa oggi per il compleanno del suo concittadino più celebre. Oggi Claudio Gubitosi, papà del Giffoni Film Festival, l’uomo che con le sue visioni, la sua caparbietà, tenacia e sicurezza è riuscito a trasformare un piccolo centro dei picentini nel centro internazionale del cinema per ragazzi, compie 70 anni. Un traguardo questo che la sua famiglia, il suo team e l’intera comunità ha deciso di festeggiare con tutti gli onori. Due i momenti importanti che caratterizzeranno la giornata oggi nella cittadina dei picentini: il primo, alle 11.30 nell’Aula Consiliare del Comune di Giffoni Valle Piana, alla presenza delle autorità locali, rappresenterà l’omaggio del territorio che “è riconoscente – come scrive il primo cittadino Antonio Giuliano – per aver portato Giffoni nel mondo ed il mondo a Giffoni”. Il secondo momento si svolgerà nel pomeriggio, negli spazi della Multimedia Valley, dove il team si riunirà per formulare gli auguri al direttore Gubitosi in un momento di festa. Non solo gli squilli, gli ottoni lucenti, i marciabili di augurio per Claudio Gubitosi, da parte del Corpo Bandistico “Lorenzo Rinaldi” di Giffoni Valle Piana diretto da Francesco Guida, ma il ricordo del concerto della Big Band SwingTime diretta da Luciano Fineschi, quando la dicitura della kermesse era “Festival del Cinema per i ragazzi” di Giffoni Valle Piana, condotto da Claudio Lippi.

“Era il 1982 – racconta il Maestro Antonio Florio – e nell’edizione del 1982, se non ricordo male presentammo con Luciano Fineschi “Ma che cos’è questo jazz?”, un lungo e comunicativo viaggio attraverso la musica che più ha amato, capace di raggrumare un sempre più intenso cumulo di elementi logici e armonici originali, inventando, risolvendo ed esprimendo concetti melodici e ritmici nuovi, tali da costituire una forma musicale “che ha da essere”, sorprendente, vitale, permeata di tensioni, “dissolvimento” e bellezza, tanto da poter andare a contaminare le più amate melodie di Bach, Mozart, Dvoràk e Strauss. Con quello spettacolo Luciano Fineschi dimostrò che quella musica immediata, dolorosa e dileggiata al primo sentire era emozione, vertigine, eros e pulsioni, musica autentica, sofferta come gli incroci delle strade smarrite, universale, vincente, fino alla fine dei tempi, che va vissuta e suonata agli estremi, senza via intermedie, come ha suonato e vissuto lui”. Ma non è tutto, la festa per i 70 anni del direttore del Giffoni Film Festival prosegue. Infatti da ieri e fino al prossimo 21 ottobre, il sito web www.giffonifilmfestival.it è totalmente dedicato a questo importnate appuntamento, o meglio dire a questo importante avvenimento, con la possibilità di consultare video, foto, testi che raccontano le tappe più importanti della vita di Claudio Gubitosi.

Gli auguri del figlio Jacopo

20 Ottobre 2021 Tutti insieme festeggiamo il tuo compleanno: la tua famiglia, i tuoi collaboratori, tutti i giffoner e gli amici. Milioni di persone si ritrovano riunite, in questa data, per un motivo importante: festeggiarti. Sì, Claudio Gubitosi oggi compie 70 anni e al suo fianco non poteva mancare l’affetto della community che ha saputo costruire negli anni. Istituzioni e personalità dello spettacolo, artisti, giurati e masterclasser, tutti coloro che ti vogliono bene, oggi ti dedicheranno un pensiero speciale, ricambiando almeno in parte l’attenzione che continui a dare a ognuno di noi. Hai sempre intrapreso la strada meno battuta e per questo sei un modello da seguire. Ci hai trasmesso la passione per il cinema, la voglia di migliorare quello che ci circonda e la forza di credere nei nostri sogni. Il tuo innato dono e amore per l’idea Giffoni è prezioso per tutti noi. Oggi desidero dire che sono fiero di mio padre. Sono orgoglioso di come hai cambiato la mia vita e quella di tutte le persone a te vicine.

Gli auguri della figlia Neviaclaudia

Ogni giorno sei al mio fianco incoraggiandomi, sostenendomi e motivandomi a fare del mio meglio per superare tutte le mie paure e incertezze. Un genitore esemplare che avrò sempre la fortuna di avere al mio fianco. Il nostro rapporto è così straordinario da non doverti mai nascondere niente. Grazie per avermi donato tutto l’amore e la fiducia di cui sei capace. Grazie per avermi cresciuta con valori forti, in grado di rendermi la donna che sono oggi. Grazie papà, insieme a mamma siete i miei straordinari e unici punti fermi. Spero un giorno di essere almeno un pizzico come voi. Buon compleanno papà, unico e vero uomo della mia vita! Oltre a essere un grande uomo ancor di più sei un grande padre. Tua figlia, NEVIACLAUDIA

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->