31 milioni per prendersi lo storico pastificio Antonio Amato

Scritto da , 9 Marzo 2013
image_pdfimage_print

Il prossimo 3 giugno il Pastificio Antonio Amato avrà il suo nuovo proprietario. E’ stato pubblicato ieri il bando di gara per l’acquisizione definitiva dello storico opificio salernitano, attualmente in fitto all’imprenditore gragnanese Giuseppe Di Martino, dell’omonimo pastificio. Entro le 10.30 del prossimo 3 giugno dovranno pervenire presso la cancelleria del Tribunale fallimentare di Salerno, le buste contenenti le offerte d’acquisto per il pastificio. Una base d’asta di 31 milioni di euro, con la possibilità, in caso di prima asta andata deserta, di una seconda fase con il prezzo d’acquisto ribassato a 29 milioni e 100 mila euro.
Un prezzo che s’abbassa di poco, un solo milione, rispetto a quello previsto dalla precedente asta, ritenuto dai papabili acquirenti d’allora, eccesivo. Una posizione privilegiata, allo stato, è detenuta dall’attuale affittuario, Giuseppe Di Martino, ma ora che lo stabilimento è ripartito, i macchinari e la struttura rimessi a nuovo, non è improbabile che altri possibili acquirenti si facciano avanti per provare a far proprio uno dei fiori all’occhiello dell’industria salernitana.

 

9 marzo 2013

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->