19enne vuole lanciarsi da un cavalcavia, salvato da camionista

Scritto da , 17 Giugno 2019
image_pdfimage_print

di Pina Ferro

Il sindaco di Eboli Massimo Cariello ringrazia l’autista della Napolitrans che ha salvato un 19enne dal suicidio. Gabriel Bocra Ionut, residente ad Eboli, è costui l’eroe che è riuscito a strappare un uomo alla morte. Gabriel Bocra Ionut, dopo aver visto un ragazzo seduto sul bordo del cavalcavia, pronto a lanciarsi sull’asfalto dell’autostrada per farla finita, ha parcheggiato il suo camion in corrispondenza della linea di caduta. E’ salito sul cassone del suo tir e dopo aver avviato una conversazione con l’uomo è riuscito a guadagnare la sua fiducia fino a convincerlo a lasciare quel muro del cavalcavia e, a salire sul suo camion. Il fatto è accaduto venerdì mattina, su un ponte che sovrasta un tratto della Teem, nei pressi di Pozzuolo Martesana, a Milano. Pochi minuti più tardi sono intervenuti anche gli agenti della polizia stradale e il personale della Teem. Per il giovane non ci sono state conseguenze gravi «Una notizia che, in tutta la sua drammaticità, – ha affermato il sindaco di Eboli Massimo Cariello – ha per fortuna un lieto fine. Mi sono subito messo in contatto con il titolare di Napolitrans, per complimentarmi con Gabriel Bocra Ionut, 31 anni tra due mesi, ebolitano di adozione, autista di camion di professione, che con un gesto eroico ha salvato la vita ad un giovane 19enne. Gli si è avvicinato e lo ha convinto a desistere, dopo averlo visto camminare disorientato e poi scavalcare la recinzione vicino al cavalcavia «Gabbarella» di Pozzuolo Martesana (Milano). Lì, lungo l’arcata d’acciaio del cavalcavia alta 8 metri, è avvenuto l’atto di grande coraggio ed altruismo. Nei prossimi giorni Gabriel sarà ricevuto in Comune per ricevere da parte dell’amministrazione comunale un doveroso encomio”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->