Zampa è out, Mounard part time

Scritto da , 10 Ottobre 2012
image_pdfimage_print

Zampa no, Mounard part time. La Salernitana perde il regista scuola Lazio mentre per il francese, ormai pienamente recuperato, si prospetta un ruolo part time nella sfida di domenica prossima contro il Borgo a Buggiano. Intanto ieri la a truppa granata ha ripreso gli allenamenti al campo Settembrino di Fratte. Gli uomini di mister Carlo Perrone hanno svolto esercizi posturali, stretching, riscaldamento a secco e hanno effettuato un lavoro con i traini per lo sviluppo della forza esplosiva. La seduta di allenamento si è conclusa con partite a pressione ad alta intensità. Capitolo infortunati. Zampa si è sottoposto ad esami approfonditi ieri mattina, che ne hanno sconsigliato l’impiego per tutta la settimana. Un colpo fortuito, una pallonata, una gomitata potrebbero provocare danni ancora più seri al setto nasale dell’ex capitano della Lazio, che ha subito domenica scorsa nella corrida di Lamezia la frattura composta. Contro il Borgo a Buggiano sicuramente sarà assente. Per quanto riguarda Mounard, bisognerà capire come risponderà il ginocchio nei prossimi allenamenti. Sicuramente il transalpino sarà convocato ma quasi certamente partirà dalla panchina. Perrone non ha intenzione di buttare subito nella mischia l’asso d’Oltrealpe per poi rischiare di perderlo per molto tempo. E così per la sostituzione di Ginestra, squalificato ieri per tre turni, le opzioni a disposizione di Perrone si restringono. Topouzis ha poche possibilità, dal momento che nel caso ci fosse qualche problema in corso d’opera il tecnico, vista la persistente indisponibilità di Emmanuel e la precarietà di Mounard, non si ritroverebbe nessun altro attaccante da buttare nella mischia. La soluzione maggiormente praticabile appare quella dell’inserimento in mediana di Capua, con il conseguente spostamento di Mancini sulla trequarti e in attacco di Gustavo accanto a Guazzo. In alternativa ci sono tre esterni sinistri, ovvero Ricci, Cristiano Rossi e Adeleke che però non convincono ancora Perrone. Inserendo Capua, l’allenatore non stravolgerebbe nemmeno gli equilibri tattici tanto faticosamente conquistati negli ultimi 270 minuti. I riflettori di tutti sono dunque puntati sull’Arechi: questo pomeriggio con inizio alle 15 Perrone proverà uomini e schemi in vista della gara di campionato di domenica contro il Borgo a Buggiano. Il consueto test di metà settimana sarà a porte aperte e servirà a capire, tra l’altro, se Morris Molinari può essere arruolabile o se il problema alla caviglia metterà fuori causa anche lui.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->