Whatsapp, scoperta una falla nel sistema

Scritto da , 15 gennaio 2017

Ci sarebbe una falla nella sicurezza di Whatsapp. A dare la notizia in esclusiva è stato il quotidiano britannico “The Guardian”.

La società di messaggistica istantanea, acquisita nel 2014 da Facebook per 22 miliardi di dollari, ha sempre dichiarato che le conversazioni tra gli utenti su una delle app più diffuse al mondo sono a prova di hacker. “I messaggi che invii in questa chat sono protetti con la crittografia end-to-end”, è il messaggio che compare quando si avvia una nuova conversazione su Whatsapp.

Eppure Tobias Boelter, ricercatore dell’Università di Berkeley in California, è convinto che la falla ci sia eccome. L’esperto di crittografia avrebbe scoperto una backdoor, ovvero una porta di accesso che permetterebbe di aggirare le protezioni, che – secondo il Guardian – ad oggi sarebbe ancora attiva.

Il problema non riguarderebbe il protocollo di crittografia Signal, sviluppato dalla Open Whisper System e definito il più sicuro anche da un uomo che di falle nella sicurezza se ne intende, Edward Snowden. Riguarderebbe invece la procedura con cui Whatsapp implementa tale protocollo.

Boelter, secondo il Guardian, avrebbe già contattato Facebook segnalando il problema nell’aprile 2016, ma Facebook avrebbe risposto di essere già a conoscenza della falla e che non c’era nulla di cui preoccuparsi.

Un portavoce di Whatsapp ha smentito la presenza di problemi di sicurezza.

Whatsapp oggi conta oltre un miliardo di utenti e ha sempre fatto della sicurezza e della privacy il suo cavallo di battaglia.

 

di Danilo Ruffo in collaborazione con Creatiwa studio

Consiglia